Un libro dedicato alla città da chi ha vissuto in prima persona il dramma del sisma del 2009!

Molte le personalità politiche giunte alla presentazione del libro dell’ex sindaco, ed ex parlamentare, Massimo Cialente.

La sala è gremita di cittadini, accorsi per vedere, curiosare, acquistare il libro dell’ex sindaco.

Massimo Cialente durante il firma Opie del suo libro

L’evento, tenutosi presso L’A. N. C. E Abruzzo sede di L’Aquila, inizia con la proiezione del videoclip della canzone “Domani“. Il testo e le musiche sono stati realizzati dai big del panorama musicale italiano. Lo scopo fu quello di raccogliere dei fondi da donare alla città.

La sala è piombata in un silenzio denso di commozione per poi esplodere in un applauso fragoroso.

Il libro è stato curato dalla giornalista Antonella Calcagni, distribuito da Piero D’Amore direttore di Castelvecchio Edizioni.

Un evento commovente e che vede come protagonista non Massimo Cialente, ma la città ed i suoi cittadini. È un libro per la comunità ferita.

Il secondo video proiettato è un pugno nello stomaco, immagini con audio delle chiamate d’emergenza alle forze dell’ordine nell’immediato sisma, i funerali di stato, edifici storici crollati, un dolore che si risveglia.

Il moderatore, Luca Bergamotto, ha chiamato Fabrizio Curcio responsabile della protezione civile che, ha vissuto insieme all’ex sindaco, il periodo cruciale post sisma.

Fabrizio Curcio

L’Aquila sia una lezione mancata?! È un “NI” quello che Curcio dice, aggiungendo che “Questo non è un obiettivo ma un percorso. Bisogna mettersi insieme e lavorare!”.

A tal proposito viene chiamato Massimo Cialente.

Quello che è successo a noi non deve più succedere“, queste le parole fulcro su cui si basa non solo il libro, ma anche tutto il lavoro di Cialente. “Noi aquilani con questo libro mettiamo un punto ed onoriamo i nostri morti“.

L’intervento di Alfredo Moroni ex Assessore all’ambiente, racconta di un Cialente impegnato non solo praticamente a livello politico, parla anche di un uomo che ci ha messo il cuore, per cercare di risollevare questa città.

Da sx: Assessore all’ambiente Alfredo Moroni è Massimo Cialente

Interviene emozionatissima la senatrice Stefania Pezzopane, che racconta, dal suo punto di vista il dramma, il dolore delle persone disperate che chiedevano risposte.

Racconta il dramma non solo da donna politica, ma anche da genitore preoccupata per la sicurezza delle scuole e luoghi pubblici. La voce strozzata che narra di una riunione in cui grandi politici davano la città per morta, non credevano nella speranza di recupero l’intera popolazione.

Da sx: Stefania Pezzopane

Molto sentito anche l’intervento di Giorgio De Mattei, allora, capo dell’opposizione.

Non è stata una semplice presentazione di un libro, ma di un vero e proprio viaggio in quei giorni bui, pieni di dolori e smarrimento, giorni di rabbia e scontri. Racconti sui retroscena riguardanti i grandi potenti che arrivarono a L’Aquila in occasione del G8.

Un libro che può insegnare all’intero paese cosa fare, come reagire, ma soprattutto instillare la goccia della prevenzione a chiunque sia a capo di una comunità, sia essa un piccolo paese o l’intera nazione.

Da sx: capo dell’opposizione Giorgio De Matteis

Cialente saluta gli astanti con una frase:”Ringrazio gli aquilani, perché li ho costretti a vivere in condizioni terribili.”

Domà la versione aquilana di Domani
Condividi e seguici nei social

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here