Preraffaellita Ford Madox Brown, 200 anni dalla nascita

L'autore del "Lavoro" e dei "Murales di Manchester" ha conosciuto e apprezzato Dante Gabriel Rossetti

0
156
Preraffaellita Ford Madox brown
Un dipinto dell'artista "The first translation of the Bible into English"

Il 16 aprile 1821 ricorrono i duecento anni dalla nascita dell’artista preraffaellita Ford Madox Brown. Un’occasione per scoprire la sua opera.


Atti divini, gli Dei di Lachapelle a Venaria


Chi è il preraffaellita Ford Madox Brown?

Nipote del teorico medico John Brown, fondatore del sistema brunoniano, mostra interesse per le stampe di maestri del passato. Il padre Ford lavorava in marina, ma al termine delle guerre napoleoniche lascia il servizio. Con la famiglia si traferisce nel Kent e infine a Bruges dove studia all’accademia con Albert Gregorius. Il giovane completa la sua formazione a Gand con Pieter van Hanselaere e ad Anversa con Gustaf Wappers. Nel 1840 alla Royal Academy espone un’opera ispirata al poema di Lord Byron “The Giaour”. Risale allo stesso periodo anche il completamento di una versione di “The execution of Mary, queen of Scots”. Partecipa al concorso Westminster cartoon per decorare il palazzo londinese. Dante Gabriel Rossetti nota il suo talento e lo introduce nel circolo degli artisti della confraternita dei Preraffaelliti.

La vita familiare

L’artista si sposa due volte, nel 1841 con la cugina Elizabeth Bromley e alla sua morte con Emma Hill. Dalla prima moglie ha una figlia che compare spesso nei suoi quadri e dalla seconda Catherine Emily e Oliver Madox Brown. Anche il più piccolo della famiglia che dimostra talento per l’arte e la poesia, muore prematuramente a 19 anni nel 1874. Il pittore scompare nel 1893.

Le opere principali del preraffaellita Ford Madox Brown

“Work” è un dipinto in cui descrive la condizione di chi svolge una mansione retribuita. Collabora alla realizzazione dell’opera Thomas Plint. In “The last of England” il pittore rappresenta il preraffaellita Thomas Woolner come un emigrante che sale sulla nave che lo porta in Inghilterra. Alcuni operai che scavano una strada sono i protagonisti della scena di “Heath Street a Hampstead”. Ogni personaggio rappresenta una particolare classe sociale e ha un ruolo nell’ambiente urbano moderno. Tuttavia l’artista è ricordato per “The Manchester murals”, un ciclo di dodici dipinti per la Great hall del municipio cittadino che descrive la storia del borgo. Realizza anche “he First translation of the Bible into English”, un’immagine simile ad un affresco con prospettiva appiattita e composizione simmetrica.

Lo stile e la visione del mondo

La critica elogia la tecnica del pittore che riesce a realizzare immagini audaci, accattivanti, riflessive e a volte accese da note di protesta. Sceglie colori brillanti e lo stile dei preraffaelliti per creare opere morali, utilizzando il simbolismo vittoriano. L’artista non diventa un membro della confraternita, ma conserva individualità nel modo di dipingere. Comunque l’influenza del gruppo si vede nella scelta dei colori e dello stile realistico. Si preoccupa della situazione dei lavoratori e apre una mensa per gli affamati di Manchester. Inoltre, cerca di aiutare i disoccupati della città a trovare impiego.

Commenti