Premio Nobel per la Letteratura: chi vincerà dopo anni di scandalo?

Ecco i principali candidati al premio letterario più importante al mondo.

0
297
Premio Nobel per la Letteratura

Jamaica Kincaid e Anne Carson sono state indicate come possibili vincitrici del Premio Nobel per la letteratura di questa settimana, con la giuria riservata che dovrebbe andare sul sicuro dopo tre anni di controversie. Gli esperti prevedono una scelta molto cauta quest’anno dopo la tanto discussa vittoria di Peter Handke lo scorso anno.

Premio Nobel per la Letteratura: le nomine del 2020

Il Nobel, che si considera il più importante premio letterario del mondo, sarà assegnato giovedì 8 ottobre nel pomeriggio. I nomi di punta includono la scrittrice della Guadalupa che ha vinto un Nobel “alternativo” nel 2018 Maryse Condé, la scrittrice russa Lyudmila Ulitskaya, il bestseller giapponese Haruki Murakami, l’autrice canadese Margaret Atwood e lo scrittore, poeta e drammaturgo keniota Ngugi wa Thiong’o.
Gli osservatori hanno anche ipotizzato che la giuria potrebbe guardare da vicino il lavoro della scrittrice antiguano-americana Kincaid e della poetessa canadese Carson.

Lo scandalo del 2017

Il premio è stato impantanato in uno scandalo dal novembre 2017, quando l’Accademia svedese, che seleziona il vincitore, è stata coinvolta in accuse di abusi sessuali e cattiva condotta finanziaria. Ciò ha portato alla condanna per stupro di Jean-Claude Arnault, marito del membro dell’accademia Katarina Frostenson, nel 2018. Il gennaio successivo, Frostenson ha lasciato l’accademia.

Le polemiche verso la vittoria di Handke

Il Nobel è stato rinviato nel 2018 sulla scia delle polemiche, ma si è trovato di nuovo ferocemente criticato per la sua scelta di Peter Handke come vincitore nel 2019. L’autore austriaco aveva infatti negato le atrocità serbe durante la guerra nell’ex Jugoslavia e aveva appoggiato il criminale di guerra Slobodan.

Premio Nobel per la Letteratura: lo scherzo a Banville

Ci sono state ulteriori polemiche l’anno scorso dopo che l’autore irlandese John Banville ha ricevuto quella che si è rivelata una telefonata falsa presumibilmente dall’accademia per informarlo che era stato assegnato il premio. Banville ha detto di aver creduto “per 40 minuti sono stato un premio Nobel” e che la bufala portava tutti i segni di qualcuno con un rancore contro l’accademia.

Premio Nobel per la Letteratura: il valore e la legittimità

Teads Björn Wiman, redattore culturale del giornale svedese Dagens Nyheter, ha indicato Kincaid e Carson come potenziali vincitrici. “Questo premio dà legittimità all’autore vincitore e alle opinioni di questo autore. Ecco perché così tante persone erano così sconvolte dalle opinioni molto losche di Handke sul genocidio in Bosnia. Il Nobel è assegnato alla “persona che ha prodotto nel campo della letteratura l’opera più eccezionale in una direzione ideale”, secondo le parole del testamento di Alfred Nobel. Ad oggi i vincitori sono stati 116, 15 dei quali erano donne, la più recente è stata la scrittrice polacca Olga Tokarczuk, che l’anno scorso ha ricevuto il premio posticipato 2018. Il premio di quest’anno vale 10 milioni di corone svedesi (1,3 milioni di euro).

Potrebbe interessarti: Selma Lagerlöf: il primo Nobel femminile per la letteratura, Premio Nobel per la medicina: ecco i vincitori

Commenti