Prada Primavera-Estate 2023: atmosfere da cinema

Prada ha deciso di ambientare la campagna della collezione Primavera-Estate 2023 in atmosfere dedicate al cinema europeo e di Hollywood.

0
212
Collezione Prada Primavera-Estate 2023
Campagna di lancio Prada SS23 (screenshot Instagram).

La nuova collezione Prada Primavera-Estate 2023 si concentra sulle storie e le emozioni umane. Hunter Schafer, Letitia Wright, Rachel Williams e Guinevere van Seenus sono le modelle e attrici di fama internazionale scelte come protagoniste della campagna promozionale. La nuova linea, disegnata da Miuccia Prada e Raf Simons, mette in evidenza un abbigliamento comode, forme originali e colori principalmente neutri.

Ambienti da cinema per la campagna Prada Primavera-Estate 2023

David Sims ha realizzato il servizio fotografico dedicato a Prada Primavera-Estate 2023 in una serie di ambientazioni accattivanti. La casa di moda milanese ha preso spunto dalle tipiche atmosfere cinematografiche di Hollywood ma anche europee. Non a caso, diverse immagini sembrano tratte da veri e propri film. Hunter Schafer non è al debutto assoluto con il brand italiano. Infatti ha già posato per la moda Autunno-Inverno 2022 e in occasione della presentazione della borsa Symbole.

Memories of Beauty: Prada celebra l’anno del Coniglio

Le borse Prada della collezione SS23

Per quanto riguarda le borse, i modelli Prada Primavera-Estate 2023 vedono in prima linea soprattutto i tote e quelli con i manici superiori. Ferdinando Verderi, storico collaboratore della società milanese, anche in questa circostanza si è occupato della direzione creativa della campagna di lancio. È disponibile anche un cortometraggio intitolato Through Touch of Crude. Qui il regista Nicolas Winding Refn si è soffermato sulle vite di alcune grandi donne per esaltare la femminilità moderna, rimanendo sempre legato al tema del cinema mondiale.

Gianfranco D’Attis sarà il nuovo CEO di Prada

Prada ha già comunicato che, a partire dal 26 gennaio, Andrea Guerra sarà il nuovo AD. Le novità, però, non finiscono qui. Infatti la casa di moda italiana ha deciso di ingaggiare Gianfranco D’Attis, il quale ricoprirà il ruolo di CEO del marchio milanese. Si tratta di un incarico del tutto inedito per la società, che sta a significare come si stia lavorando per rinnovare profondamente la dirigenza ma anche i progetti futuri. Infatti, la suddivisione dei ruoli di vertice, potrebbe stare a significare la volontà di Prada di creare prossimamente un grande polo del lusso.