Prada Primavera Estate 2022: fuori dal tunnel della pandemia

La collezione Prada per la Primavera Estate 2022 simboleggia l'uscita dell'uomo dal tunnel dell'epidemia di coronavirus e il ritorno alla libertà, alla gioia della quotidianità ritrovata.

0
314
Prada Primavera Estate 2022
MFW 2021: la collezione Prada P/E 2022 simboleggia la libertà ritrovata dopo la fine della pandemia.

Dal tunnel del dramma dell’emergenza coronavirus al ritorno alla libertà, agli spazi aperti. Questo è stato il tema portante della nuova collezione Prada Primavera Estate 2022 presentata in digitale alla Milano Fashion Week 2021.

Il video di presentazione comincia con un lungo e tortuoso tunnel rosso, metafora delle difficoltà della pandemia e del lockdown, attraversato dai modelli che poi si ritrovano all’aperto alla luce, simbolo della ritrovata libertà e della fine dell’incubo. E così è possibile tornare al mare, alla natura e soprattutto ai rapporti umani diretti.

Miuccia Prada, nel presentare la collezione P/E 2022, ha parlato di un messaggio di speranza e positività. Il ritorno alla natura e alla spiaggia rappresenta in tutto questo “sinonimo di libertà”. L’obiettivo della casa di moda milanese è quello di concentrarsi sui bisogni essenziali della vita umana.

Fino allo scorso anno, partendo da questo principio, ci si era concentrati principalmente sulla tecnologia, diventata ormai il principale mezzo di comunicazione dell’essere umano. Adesso invece, per Prada Primavera Estate 2022, ciò che conta è il ritorno alla libertà strappata da questo lungo periodo di preoccupazioni, vittime e restrizioni dovute all’epidemia di Covid-19.

Prada Primavera Estate 2022: la vita dopo la pandemia

Miuccia Prada ha rivelato alla stampa che con il video della sfilata della Milano Fashion Week 2021, la sua azienda ha voluto mettere al centro dell’attenzione la “gioia del quotidiano”. Ha aggiunto che da un’esperienza apparentemente semplice può scaturire una grande felicità, e questo probabilmente è ciò che cerca l’uomo dopo l’uscita dal tunnel dell’emergenza coronavirus, ossia i “piaceri essenziali e diretti”.

Raf Simons, che ha collaborato alla collezione Prada Primavera Estate 2022, ha proprio sottolineato come la presentazione degli abiti rappresenti un passaggio dal tunnel (dal chiuso, dal dramma) alla liberazione, all’uscita dalla crisi verso il mare. “Dopo la costrizione – ha detto Simons – la potenza di quel senso di infinito, di un orizzonte senza fine, ci restituisce la sensazione di libertà”.

Gli abiti presentato dal brand milanese puntano alla semplicità che non disdegna l’eleganza. Simons ha evidenziato come la nuova collezione sia costituita soprattutto da capi per il mare ma anche sartoriali. Prevale su tutti il corpo, perché Prada Primavera Estate 2022 vuole celebrare innanzitutto “la bellezza del corpo umano e la sua libertà”.

Etro sfila alla MFW 2021 sulle note di Battiato

Prevalgono tute con coulisse in vita, shorts, canotte con spalline larghe e stampe in stile Anni ’70. Tra gli accessori, invece, dominano le borse a mano geometriche e gli zainetti multi-zip. Tutto sempre accompagnato da un profondo senso di gioia, come quella di un bambino che va al mare e che vive, stando alle parole di Simons: “Il più semplice e puro dei piaceri”.