Pisa in difficoltà che non vince da 6 partite riceve in casa l’Avellino nel mach delle 18.00 della 36° giornata di serie B. I campani ormai salvi disputano una partita difensiva perfetta, tanto che concedono ai padroni di casa una sola conclusione. Gli uomini di Gattuso sono invece intrappolati nella zona retrocessione e a secco di vittoria non possono permettersi un passo falso.

Spezia che crede nei play off affronta la trasferta di Cesena in un periodo non troppo roseo, 3 sconfitte nelle ultime 5 partite di campionato. Romagnoli che invece non hanno ancora la certezza matematica di salvarsi visto che si trovano a +6 dalla terz’ultima.

PISA – AVELLINO   0-1

L’Avellino domina il primo tempo dando dimostrazione di credere davvero in una vittoria, il più attivo dei campani è stato Lasik, che in un paio di occasioni sfiora il vantaggio. Prima parte di gara che termina però in parità. Il gol del vantaggio degli uomini di Novellino arriva ad inizio ripresa, quando Di Tacchio (Pisa) decide di avventurarsi in un dribbling nella sua area di rigore consegnando di fatto la palla a Laverone. Il numero 19 non ci pensa due volte ed a pochi passi dalla porta conclude infilando la palla sotto le gambe di Ujkani. Più tardi è sempre Lasik ad avere la palla del raddoppio, entra in area con facilità e tira a colpo sicuro, questa volta però il portiere di casa respinge. L’unica azione pericolosa degli uomini di Gattuso si riassume in un tiro alto di Mannini. Notte fonda per il Pisa.

PISA (4-3-3): Ujkani, Longhi, Lisuzzo, Golubovic, Milanovic (74′ Lores Varela), Di Tacchio, Mannini, Verna, Angiulli (53′ Peralta), Manaj (64′ Cani), Masucci.
Allenatore: Gennaro Gattuso

AVELLINO (4-4-2): Radunovic, Perrotta, Djimsiti, Gonzalez, Moretti, Lasik, Laverone, Omeonga (67’D’Angelo), Jidayi  (74′ Solerio), Eusepi  (60′ Castaldo) , Ardemagni.
Allenatore: Walter Novellino

AMMONITI: Eusepi (A); Lisuzzo (P); Lasik (A); Omeonga (A); D’Angelo (A); Moretti (A); Lores Varela (P).

CESENA – SPEZIA    1-0

Primo tempo abbastanza noioso, tutte e due le squadre hanno l’occasione per portarsi in vantaggio, prima lo Spezia con Maggiore e poi Cesena con Ligi, ma entrambe le conclusioni finiscono alte sopra la traversa. Termina il primo tempo senza altre emozioni. Secondo tempo decisamente del primo, le squadre hanno finito di studiarsi ed iniziano ad attaccare con più continuità, soprattutto i Cesena. La squadra di Camplone si rende protagonista di una bella azione da gol con Cocco e Garritano, quest’ultimo però si fa parare la conclusione da Chichinzola. Poco dopo, su cross dalla sinistra, Migliore molto ingenuamente stoppa il pallone col braccio e calcio di rigore per i padroni di casa. Si incarica della battuta Ciano che non sbaglia, 1-0 Cesena e dodicesimo gol per lui in campionato. Piove sul bagnato per i liguri, visto che Sciaudone al 57’ si fa espellere per doppio giallo. In 10 uomini la partita si complica, ma l’ultima mezz’ora ci pensa Chichinzola a tenere a galla i suoi mantenendo il risultato di un solo gol di scarto.

CESENA (3-5-2):  Agliardi, Perticone, Capelli, Ligi, Balzano, Crimi, Schiavone (46′ Laribi), Garritano (80′ Vitale), Renzetti, Cocco (87′ Rodriguez), Ciano.

Allenatore: Camplone
SPEZIA (3-5-2): Chichinzola; Valentini, Terzi, Ceccaroni (72′ Pulzetti); De Col, Sciuadone, Maggiore, Djokovic, Migliore; Giannetti (63′ Fabbrini), Piccolo.

Allenatore: Di Carlo

AMMONITI: Sciaudone (S), Perticone (C), Garritano (C), Djokovic (S), Ceccaroni (S), Terzi (S)

ESPULSIONI: Sciaudone (S)

 

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here