“Possessione – Trafugamenti e falsi d’antichità a Paestum”

0
219

paestum

Dal 2 luglio 2016 al Parco Archeologico di Paestum si è aperta la mostra “Possessione – Trafugamenti e falsi d’antichità a Paestum”.

“Gli scavi clandestini comportano la perdita non solo degli oggetti stessi ma anche del loro contesto stratigrafico, e quindi di tutta una serie di informazioni che sono fondamentali per la conoscenza del mondo antico – spiega chiaramente il curatore della mostra e direttore del Parco, Gabriel Zuchtriegel – La questione del possesso incide sull’essenza dell’opera d’arte: possesso e possessione sono pertanto questioni di estetica, intesa come disciplina filosofica, oltre che di legislazione e tutela”.

Spesso gli oggetti antichi perdono il  loro valore affiancati a oggetti falsi di vario genere, pertanto è fondamentale il contesto in cui questi reperti sono inseriti perchè comporta un mutamento intrinseco del loro valore artistico e culturale.

Il catalogo della mostra è edito da di Arte’m con saggi di: Angelo Bottino, Tsao Cevoli, Marina Cipriani, Luigi Gallo, Yelena Kovalyova, Carmine Lubritto, Angela Pontrandolfo, Grete Stefani, Gabriel Zuchtriegel

Gli orari sono così ripartiti: da lunedì a venerdì 8.30 – 19.30 (ultimo ingresso 18,50); ogni sabato fino al 1 ottobre 8,30 – 22.30 (ultimo ingresso 21,50). Il costo soltanto della mosta € 3,00; € 9,00 Museo e area archeologica; € 10,00 mostra, Museo e area archeologica .

Dott.ssa Rosa Ferro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here