Posizioni sessuali: la psicologia rivela la nostra personalità

Qual è il nesso tra le posizioni sessuali e la nostra personalità? Scopriamolo!

0
1891
Posizioni sessuali

Parlare di sesso e di posizioni sessuali non è mai facile. O meglio, parlarne lo è. Ma parlarne adeguatamente no. Già solo nel leggere la parola “sesso” molti potrebbero avere i brividi. O sentire le gote arrossarsi per l’imbarazzo. Eppure il sesso è un atto normale. Fa parte della natura umana e del suo funzionamento. Ma è anche quell’atto che nel tempo, a causa di vari condizionamenti socio-culturali, molto spesso è stato oggetto di tabù. Quei tabù che purtroppo ancora oggi tendono a vincolare la comunicazione. Poichè classificato come argomento imbarazzante. Se però proviamo a sbirciare dietro le quinte, scopriamo un mondo affascinante. A cavallo tra fantasia e psicologia. Quindi, bando alla timidezza e parliamo un po’ di questo topic. Che se accettato, compreso, ed esplorato con curiosità, può portare più piacere, che biglietti per l’Inferno.

Che importanza hanno le posizioni sessuali?

Nel sesso due cose sono fondamentali, la fantasia e la curiosità. Dunque che ne sarebbe del sesso senza le diverse posizioni sessuali? Di certo sarebbe un’attività davvero monotona. Per fortuna non è così. Perchè buona parte del sesso risiede nella dinamicità. Ed ecco, allora, che le posizioni sessuali hanno un’importanza superlativa. Alcune di esse, infatti, possono offrirci un piacere maggiore. Ed anche favorire il raggiungimento del climax da parte di entrambi i membri della coppia. Tuttavia, anche il sesso, proprio come ogni altra cosa della vita, non è solo un’esperienza corporale. Viene vissuto anche con la testa. In certi casi soprattutto con la testa.

Significato psicologico

Dunque ognuno di noi in ambito sessuale ha delle preferenze, per una particolare pratica sessuale. Che non dipende dall’orientamento sessuale. Del resto la psicologia ha scoperto come la sessualità sia una specie di “punto nodale”. Attorno al quale ruota tutta la vita emotiva dell’individuo. E quindi ne ha tracciato una linea. Scopriamo di che si tratta.

Le posizioni sessuali

Missionario

La posizione del missionario è la posizione sessuale classica. Per l’uomo è una pratica facile e confortevole che permette di avere il controllo della situazione. E poi fa perno sul bisogno di controllo del maschio. Sulla sua necessità di sottomettere la donna. Mentre le donne che prediligono questa postura, sono donne impegnate. Che cercano nell’intimità il relax unito al piacere. Difatti non è del tutto favorevole alla stimolazione del cosiddetto punto G.   

Cowgirl /Cowgirl reverse

E’ detta dell’amazzone, o pompeiana. Dato che è riprodotta su alcuni affreschi di Pompei. Recentemente ha assunto il nome di “posizione dell’eroe stanco”. Il motivo è facilmente intuibile. Richiede la disponibilità della donna ad esporsi. E a giocare un certo grado di dominio nel rapporto sessuale. La donna che cavalca l’uomo ne controlla il rapporto. E ne decide il ritmo ed i movimenti. Per la psicologia un uomo che preferisce questa posizione, è un uomo attento al piacere della donna. E che ama essere dominato.

Doggy Style

E una delle cosiddette posizioni A-Tergo. Che significa “rapporto sessuale da dietro“. Se si osserva il recupero istintuale che essa esprime, la si potrebbe considerare la più naturale. Il maschio mette in gioco un senso di dominio. E beneficia di una maggiore stimolazione erotica. Mentre la donna la gradisce soprattutto se non è molto in sintonia con le fantasie erotiche. Dal punto di vista psicologico l’aspetto sessuale ha il sopravvento sulla relazione affettiva fra i due partners. Gli uomini la prediligono per evitare il coinvolgimento. In quanto non permette alcun contatto degli sguardi. Né molta intimità. Dato che dopo l’orgasmo i due si devono staccare se vogliono abbracciarsi. 

Il cucchiaio

E’ una posizione privilegiata da chi intende il sesso come uno scambio dolce, lento e delicato di tenerezze. Gli uomini che preferiscono questa postura sono particolarmente affettuosi. E protettivi verso la partner. Mentre per le donne è un mix perfetto. In quanto vi è il binomio tra il sesso selvaggio della penetrazione da dietro e lo scambio dolce, e delicato dell’abbraccio del partner.

In piedi 

Wilder sesso. Spontaneo sul tavolo, sulla lavatrice, o dovunque l’occasione se ne presenta. Questo è il sogno di molti uomini. Dal punto di vista psicologico non teme le convenzioni. Nella variante in cui l’uomo in questa posizione è in piedi e sorregge la donna, che lo ‘abbraccia’ con le gambe. E’ una posizione molto virile e con molti connotati erotici, perché l’uomo mostra la sua potenza virile. La sua forza fisica. E la donna viene coccolata, presa in braccio, quasi fosse una bambina. E’ consigliata a quelle coppie in cui l’uomo deve riaffermare il suo ruolo all’interno della coppia e la donna desidera dimostrazioni di “virilità”.


Leggi anche: L’autoerotismo attraverso i secoli: le frontiere dell’eros


Commenti