Porto-Juventus 0-2 in gol Pjaca e Dani Alves, quarti vicini per la squadra di Allegri

0
533

La partita d’andata tra Porto e Juventus finisce 2-0 a favore dei bianconeri, decidono i gol di Pjaca e Dani Alves entrati dalla panchina nel secondo tempo.

Allegri apporta alcuni cambi alla formazione, sostituendo Bonucci, accomodato in tribuna, con Barzagli, per via del duro scambio di parole tra il difensore e il tecnico nella partita contro il Palermo, mentre Espirito Santo si affida al giovane attaccante Andrè Silva, miglior marcatore della squadra con i suoi 18 gol in stagione.

https://www.youtube.com/watch?v=7KID3hHNwhg

PRIMO TEMPO – Il Porto parte forte, come da tradizione in Europa, ma la prima occasione è per la Juventus con un tiro alto sopra la traversa di Dybala al 22°.

Al 24° Telles, difensore della squadra portoghese, riceve giallo per un fallo su Cuadrado. Due minuti più tardi avviene la prima svolta della partita, altro fallo di Telles, questa volta su Lichtsteiner, per l’arbitro non ci sono dubbi, è doppio giallo, ingenuità del terzino avversario che si fa espellere, lasciando la sua squadra in 10 e complicando ulteriormente la partita.

I bianconeri ci provano, prima con un tiro a lato di Cuadrado su uno schema ben riuscito da punizione e poi con un colpo di testa di Khedira che non centra lo specchio della porta, ma la Juve è poco incisiva negli ultimi 15 metri seppur dominando nel possesso palla.

Al 29° primo cambio per il Porto, fuori la giovane promessa Andrè Silva per Layun, cambio difensivo per Espirito Santo che dopo l’espulsione tenta di fare una partita di contenimento cercando di mantenere il risultato.

Al 38° altra occasione per la Juventus, tiro di Higuain deviato da un giocatore avversario, palla indirizzata in porta, ma bravo Casillas che con un riflesso riesce deviare in angolo. Al 43° tiro di Dybala dalla distanza, che si stampa sul palo, occasione più nitida per il vantaggio juventino. Il primo tempo finisce sul risultato di 0-0 con la Juve che non riesce a penetrare la difesa portoghese e che si rende pericolosa solo con dei tiri dalla distanza.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa i bianconeri partono agguerriti, al 46° gol annullato a Dybala per fuorigioco; il Porto si rifà vedere in attacco con un colpo di testa di Herrera che non indirizza bene la palla colpendo solo l’esterno della rete.

La juve controlla la partita attraverso il centrocampo e il dominio della palla; al 59° occasione bianconera, tiro al volo di Khedira che finisce fuori di poco, dopo il rinvio sbagliato della difesa portoghese.

Al 65° altra opportunità del vantaggio, Higuain con un tiro a giro sfiora il palo, palla a lato di pochissimo. Allegri prova a dare una scossa alla squadra attraverso i cambi, prima fuori Cuadrado per Pjaca e poi Lichtsteiner lascia il posto per Dani Alves, il tecnico bianconero azzecca le sostituzioni, al 71° primo gol juventino, un rimpallo favorevole innesca al tiro Pjaca in area di rigore, che con un destro a incrociare batte Casillas, firmando così il vantaggio e il suo primo gol con la maglia bianconera.

Al 74° raddoppio Juventus, rete di Dani Alves, cross dalla fascia di Alex Sandro per il terzino brasiliano che da solo in area di rigore ha il tempo di stoppare e insaccare la palla alle spalle del portiere avversario; partita virtualmente chiusa, il Porto dopo 70 minuti di pressing bianconero subisce un uno due dalla Juve che gli riduce moltissimo le speranze del passaggio del turno.

All’87° i bianconeri hanno la possibilità di portarsi sul 3-0, tiro in scivolata di Khedira che sfiora il palo.

Dopo 2 minuti di recupero concessi dall’arbitro, la Juve ottiene un’importante vittoria al Do Dragao, ipotecando così i quarti di finale, contro un Porto penalizzato dall’espulsione nel primo tempo di Telles; il 14 Marzo il ritorno allo Juventus Stadium.

Commenti