Ponte sullo Stretto di Messina: Salvini rilancia il progetto

Matteo Salvini ha annunciato che, in qualità di ministro delle Infrastrutture, si è già messo al lavoro per realizzare il Ponte sullo Stretto di Messina.

0
269
Ponte sullo stretto di Messina Salvini
Salvini annuncia che il Ponte sullo Stretto di Messina si farà (screenshot Instagram).

Insediatosi da poco quale nuovo ministro delle Infrastrutture, Matteo Salvini punta subito al progetto del Ponte sullo Stretto di Messina. Il vicepremier del Governo Meloni, infatti, ha annunciato che l’8 novembre si terrà un incontro a Roma con Roberto Occhiuto e Renato Schifani, governatori rispettivamente di Calabria e Sicilia. Salvini ha puntualizzato che questa sarà l’occasione per fare il punto sulla realizzazione del ponte di cui si parla ormai da diversi anni, ma invano.

“Salvini intende realizzare il Ponte sullo Stretto”

Il Ministero delle Infrastrutture in questi giorni ha diffuso un comunicato stampa nel quale ha spiegato quali sono le intenzioni di Matteo Salvini in vista del meeting dell’8 novembre: “L’appuntamento, previsto nella sede del dicastero a Porta Pia – si legge nella nota – sarà l’occasione per discutere soprattutto di Ponte sullo Stretto”. Nel testo c’è anche un altro passaggio importante, quello in cui si dice che questo progetto è da sempre un obiettivo del centrodestra: “Salvini intende realizzarlo, in piena coerenza con quel programma elettorale premiato da milioni di elettori e che rappresenta la stella polare del vicepremier e ministro, in totale condivisione con i partner di governo”.

Referendum auto elettriche: la proposta di Salvini

Salvini: “Stiamo lavorando per dare al mondo l’opera più green di quelle studiate”

Matteo Salvini è poi intervenuto in prima persona su Twitter, con un video nel quale ha spiegato come si sta muovendo il governo per la realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina. Il ministro delle Infrastrutture ha detto: “Stiamo lavorando per dare non all’Italia ma al mondo l’opera ingegneristica più green, più ecocompatibile di quelle studiate perché si guadagnerebbe in termini di inquinamento tolto, dal mare e dall’aria, con la velocizzazione del collegamento non fra Sicilia e Calabria ma fra Italia, Europa e resto del mondo, in salute e in denaro”.

“117 opere pubbliche ferme da sbloccare”

Proseguendo nel suo discorso su Twitter, Salvini si è soffermato anche sugli altri obiettivi che intende raggiungere quale ministro delle Infrastrutture: “Questo è l’elenco delle 117 opere pubbliche ferme e commissariate in Italia da sbloccare, da accelerare”. Il leader della Lega ha poi elencato alcuni dei progetti da portare a termine: “Ci sono 9 dighe in Sardegna, la metropolitana di Catania, la tangenziale di Mondovì, la tangenziale di Lucca, la ferrovia fra Venezia e Trieste da accelerare, la Vigevano-Malpensa, insomma non mancano le opere da sbloccare”.