A quasi sei mesi dal crollo del Ponte Morandi, a Genova, ieri, Domenica 27 Gennaio, il Sindaco del capoluogo ligure e commissario per la ricostruzione del viadotto, Marco Bucci, ha annunciato quella che dovrebbe essere la nuova data della demolizione dei monconi restanti. Sembra, infatti, che nelle giornate tra il 6 e l’8 Febbraio 2018 si procederà allo smantellamento del moncone ovest.

Dopo date presunte, come il 25 gennaio o il 28, sembra proprio che siano giunti a dei giorni certi. Il Sindaco racconta che tali opere non saranno solo preparatorie, come si era detto in un primo momento, ma delle vere e proprie demolizioni.

Il Primo Cittadino ha annunciato inoltre che alcuni pezzi dei resti del ponte stanno già cadendo, ma sono di misure contenute e per questo motivo non fanno notizia. E’ sicuro, però, che quel giorno tra il 6 e l’8 Febbraio, migliaia di persone saranno lì a guardare i macchinari incaricati a staccare quel moncone.

Il Ponte Morandi

Il Ponte Morandi, o anche chiamato Viadotto Polcevera, era un un viadotto autostradale che attraversava il torrente Polcevera e due quartieri del capoluogo ligure: Cornigliano e Sampierdarena.

Fu progettato dall’Ingnegnere Riccardo Morandi e venne costruito tra il 1963 ed il 1967. Attualmente, è chiuso al traffico a causa di un crollo avvenuto il 14 Agosto 2018 che ha causato 43 morti.

Il viadotto fa parte di un tratto dell’Autostrada Italiana A10 ed è un collegamento tra l’Italia del Nord e la Francia, oltre a rappresentare la principale strada di congiunzione tra il Porto di Voltri-Prà, l’Aeroporto Cristoforo Colombo e le zone induztriali di Genova.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here