Ponte Kazungula: quando la voglia di fare arriva in Africa

Inaugurato il ponte che collega Zambia e Botswana che contribuirà a favorire il commercio e la crescita dei due Paesi africani

0
354
Ponte Kazungula

La costruzione del ponte Kazungula tra lo Zambia e il Botswana è cominciata nel 2014. Un ponte curvo di 923 metri costato 259 milioni di dollari finanziato da più istituti. Tra questi: la Banca Africana di Sviluppo, la Japan International Cooperation Agency, dai governi regionali interessati e da altre sovvenzioni. Il ponte adesso è diventato realtà. Con una cerimonia di inaugurazione i due Paesi hanno dato il via ad un nuovo capitolo della vita commerciale sulle due sponde del fiume Zambesi. Era necessario ed opportuno per la crescita economica costruire questo ponte. Al taglio del nastro erano presenti entrambi i presidenti dello Zambia e del Botswana.

Più affari e meno costi grazie al ponte Kazungula

Il presidente dello Zambia Edgar Lumgu durante la cerimonia di inaugurazione ha detto che questo ponte sicuramente porterà una boccata d’aria nuova al commercio. Grazie al ponte si potrà essere più competitivi. Verranno creati nuovi posti di lavoro e si svilupperà sia il turismo che tanti altri comparti, come per un benefico effetto domino. Anche il presidente del Botswana Mokgweetsi Masisi è dello stesso avviso. Ed inoltre considera lo Zambia come partner decisivo per la crescita e lo sviluppo. La costruzione del ponte Kazungula, del resto, ne è dimostrazione.

Un sogno lungo un ponte!

Era necessaria la costruzione del ponte Kazungula per allentare i blocchi ai valichi di frontiera. I ritardi causati dal traffico impedivano lo scorrere delle vie di trasporto ai confini con Zimbabwe e Sud Africa. Adesso i trasportatori avranno un percorso alternativo. Inoltre il ponte oltre che stradale è pure ferroviario. Il trasporto intra-regionale non avrà più ostacoli e ritardi. Difatti, i trasportatori per consegnare i loro carichi, spesso, ai valichi erano costretti a file interminabili. Sovente a causa del traffico congestionato, le attese superavano anche le 24 ore. ll progetto multimilionario sognato e voluto, nell’ottica della crescita del commercio, adesso è realtà.


Namibia: il petrolio mette a rischio il patrimonio faunistico


Nuovi progetti simili al ponte Kazungula in Africa meridionale

Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti anche il presidente dell’Unione Africana, il presidente del Congo, il presidente della Comunità per lo Sviluppo dell’Africa meridionale, il presidente del Mozambico e dello Zimbabwe. E intanto sul confine tra Zambia e Congo stanno iniziando ad installare una struttura simile al ponte Kazungula. Questo favorirà il commercio, portando prosperità a tutti i Paesi interessati a crescere assieme e a far crescere i profitti per le loro popolazioni.

 

 

Commenti