Polestar attacca: troppo business su auto elettriche

Ingenlath, amministratore delegato di Polestar, ha attaccato le aziende che pensano troppo ai profitti e meno all'importanza per l'ambiente delle automobili elettriche.

0
368
Polestar auto elettriche
Polestar contro il business nel settore delle auto elettriche.

La mobilità elettrica è stata introdotta per combattere l’inquinamento, allo scopo di ridurre le emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera. Su questo punto è intervenuto Thomas Ingenlath, amministratore delegato di Polestar, il quale ha lanciato una serie di stilettate alle varie aziende che si stanno occupando della produzione di auto elettriche. Il dirigente ritiene che ormai la maggioranza delle società stia pensando soltanto al profitto, al business del settore, facendo passare in secondo piano la finalità ambientale.

Durante il Salone di Shanghai, il dirigente di Polestar è partito all’attacco dicendo che quando si parla di vetture elettriche la priorità non dev’essere il valore di un’azienda: “Ma quanto sia concreta la possibilità di dare un importante contributo alla difesa del clima”.

Subito dopo ha messo nel mirino alcune startup di auto elettriche che, nonostante non abbiano ancora realizzato nemmeno un progetto, già valgono diversi miliardi di dollari. A tal proposito ha ricordato che la rivoluzione elettrica nel comparto automobilistico dev’essere una realtà e non deve restare confinata nel mondo dei sogni.

L’ad di Polestar: “Se parliamo di crescita dev’essere quella dei consumatori”

Terminate le critiche alle altre aziende che producono vetture elettriche, l’amministratore delegato di Polestar ha affermato che ormai il comparto green sta raggiungendo il punto più alto da quando è stato introdotto. Ancora una volta però ci ha tenuto a rimarcare quanto sia importante non allontanarsi dagli obiettivi originari.

Le auto elettriche che usciranno nel 2021

Tutte le società di auto possono fornire un contributo importante nella battaglia ai cambiamenti climatici. Nonostante ciò, non si deve puntare esclusivamente all’incremento dei profitti, anzi: “Se vogliamo parlare di crescita dobbiamo riferirci a quella dei consumatori che passano ai veicoli elettrici”. Solo in questo modo, secondo Ingenlath, si potranno abbattere le emissioni nocive di CO2.