Tomaso Maggini nasce nel 1953 a Brescia: autodidatta segue la sua passione e capacità, in un secondo momento frequenta corsi di pittura in scuole e l’associazione culturale artistica AAB , e corsi diretti dal maestro E.Shinetti.
Ama circondarsi da amici condividendone  la stessa passione.
Un racconto che mi fece e mi piace moltissimo,nelle camminate si addentra nei fossati con stivali e le sue tele ne entra in essi trovandone poesia anche in questi luoghi dove si intrecciano rovi  alberi fitta sterpaglia ed acqua, ne nascono capolavori.
Non sto a descrivere partecipazioni,mostre,concorsi ,personali e premi,ma mi soffermo presentando l’uomo ,l’artista,il poeta ed il buono d’anima, lo asseconda la moglie Paola compagna in ogni gesto dove risalta la stessa poesia.
Il suo percorso artistico comincia ho nasce con lui in un tempo lontano, una passione continua nella sua terra e luoghi a lui cari, ne studia ogni particolari e luci che esaltano le sue riconosciute opere.
Grandi passeggiate dove assimila ogni cosa che lo circonda nella natura tanto cara ed amata , dove volutamente riproduce questi prodotti della terra ed oggetti di famigliare quotidianità molto sentiti,un grande osservatore.
Nelle sue escursioni sa trovare in ogni luogo uno spunto poetico, che sia uno stralcio di neve o cime scoscese e montagne maestose in un cielo azzurro ,oppure uno specchio d’acqua dove l’onda è sempre quieta ritornando a riva , ne descrive vibrazioni di un sentire che diventa suono in un paesaggio reale.
nevicata
I scenari grandiosi nelle composizioni che lui stesso prepara , ne studia ogni forma
ogni colore e luci che danno risalto e firma in ogni suo comporre , contornando spesso il tutto con elaborati sfondi in drappi di broccato magistralmente riprodotto.

natura morta

Magnifici Girasoli, li contemplo in ogni angolazione ed è come vederne la luce quando seguono il sole.
istria Un poeta un artista ,pittore ed un buono, conoscerlo è bello , trasmette serenità !
se ci si trova a passare nella sua casa immersa nelle campagne Bresciane e denominata Persello “ti trovi a casa” in ogni angolo guardi , ti immergi in un passato di famiglie antiche e un quotidiano, dove il fermarsi non è rifocillare il corpo ma bensì l’anima.

Annunci

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here