Piscine: quelle in acciaio sono un lusso accessibile

0
190
piscine

L’estate si sta avvicinando e il periodo che stiamo vivendo rende a molti l’impossibilità di raggiungere mete al mare. Già l’anno scorso molti di noi erano bloccati a casa e specialmente chi ha figli è ricorso a soluzioni in casa. L’acquisto delle piscine ha avuto una notevole impennata perché oggi giorno non sono più ritenute un lusso. Quelle in acciaio oltretutto sono ritenute le migliori e possiamo acquistarle senza chiedere un prestito. Vi propongo qui di seguito le caratteristiche e le varie versioni delle piscine in acciaio.

Quali sono le tipologie delle piscine in acciaio?

Quelle in acciaio, oltre ad essere estremamente eleganti, presentano vantaggi quali grande resistenza, durevolezza nel tempo, facilità di pulizia e manutenzione e ottimi prezzi. Si possono trovare in tre tipologie:

  • Interrate, che richiedono una spesa importante per gli scavi preliminari
  • Fuori terra, più economiche e rapide da installare
  • Seminterrate, un ottimo compromesso che è un mix tra le altre due tipologie

Le piscine in acciaio possono essere di qualsiasi forma e dimensione ed esteticamente regalano risultati di grande spessore. Oltre alla vasca della piscina, sono in acciaio anche tutti gli altri elementi, come i contrafforti e lo chassis perimetrale.


Barcellona: topless libero nelle piscine comunali


Il materiale e i vantaggi

L’acciaio, materiale sempre più utilizzato in campo edilizio, è molto versatile. Grazie alle sue elasticità e resistenza, viene spesso usato anche per la costruzione di piscine. I modelli in acciaio sono estremamente funzionali rispetto a quelle classiche con le pareti in cemento. Inoltre, dal punto di vista estetico, hanno quel qualcosa in più. Ci risultano lucenti e perfettamente adatte per design moderni e minimalisti.

Inoltre hanno molti vantaggi:

  • Resistenti dal punto di vista meccanico
  • Resistenti alla corrosione
  • Molto leggere
  • Adatte a sopportare anche assestamenti del terreno
  • Semplici e veloci da montare
  • Disponibili in varie forme e misure
  • Adattabili a qualsiasi spazio
  • La temperatura dell’acqua resta sempre la stessa

Le caratteristiche delle tre tipologie

Come detto in precedenza le piscine si possono trovare in tre tipologie. Vi riporto qui di seguito le loro caratteristiche.

Le piscine fuori terra

Le pareti interne sono in acciaio corrugato, con spessore di 45/100, laminato a freddo, con trattamento di galvanizzatura e di fosfatizzazione.

Si ha un’ampia scelta di modelli in base a diversi fattori:

  • Altezza: 90 cm che è consigliata per i bambini, 120 e 132 cm
  • Colori e finiture: bianco, effetto legno, effetto pietra, effetto Rattan
  • Forma: tonde, ovali, a forma di otto

Nel caso delle piscine fuori terra ovali, si distinguono i modelli:

  • Con contrafforti laterali, per garantire maggior robustezza
  • Senza contrafforti, esteticamente più belle e anche funzionali perché liberano lo spazio intorno alla piscina

Piscine interrate

Sono più funzionali rispetto alle classiche piscine con pareti in cemento, queste soluzioni in acciaio vantano numerosi vantaggi.

Ovviamente una piscina interrata, di qualunque materiale essa sia, richiede un’operazione di scavo e la scelta della forma che le si vuole dare.

Una volta svolte queste operazioni preliminari, l’acciaio è molto semplice da montare. I pannelli si attaccano tra loro mediante viti e morsetti che rendono la struttura irremovibile. Si adatta inoltre a qualsiasi spazio, fatto che dà la possibilità di installare la piscina praticamente ovunque. Ovviamente dobbiamo avere lo spazio necessario.

È possibile installarle con il fai da te per evitare di contattare un professionista esperto per il montaggio e quindi per ottenere un risparmio di denaro. Infatti in commercio esistono piscine in pannelli d’acciaio interrate concepite in kit di costruzione, realizzati in acciaio zincato a caldo.

Le piscine seminterrate

La piscina è un sogno di molti. Se la classica interrata è troppo complessa e costosa, e quella fuori terra poco accattivante, la soluzione può essere le piscine seminterrate.

Non sono altro che piscine installate nel terreno solo per metà. Offrono vari vantaggi tra cui la possibilità di adattarsi ai dislivelli del terreno senza dover richiedere il permesso di costruire in Comune. E non è poco!

La manutenzione

Questo tipo di piscina richiede una manutenzione minima. Il materiale da cui sono costituite non favorisce infatti la proliferazione di funghi né di batteri.

La pulizia da effettuare è facile e veloce, e può essere effettuata direttamente dai proprietari poiché non sono necessari particolari trattamenti che richiedono esperti o addetti.

L’importante è utilizzare i detergenti idonei ed evitare assolutamente l’utilizzo di attrezzi metallici per rimuovere lo sporco. Il rischio potrebbe infatti essere quello di rimuovere la pellicola protettiva in PVC sulla superficie.

Variabili invece i costi di acqua e di consumo energetico, in quanto gli stessi dipendono, rispettivamente, dal volume della piscina e dalle dimensioni dell’impianto di filtrazione, non da ultimo anche dalle tariffe applicate dal proprio gestore.

I prezzi

I costi delle piscine in acciaio sono variabili. Indicativamente, il prezzo base è di 1.000,00 euro circa, ma poi si sale in base a tanti fattori. Non sono pochi ma nemmeno tanti. Dimensioni, profondità, forma, sono alcuni dei fattori che innalzano il prezzo.

Però dobbiamo anche pensare che si tratta di un investimento che ha una lunga durata. Si tratta infatti di una struttura che si conserva per oltre 20 anni, a fronte di minimi costi di manutenzione annuale.

Commenti