Pisa – Gioielliere uccide rapinatore: Hanno sparato per prima verso mia moglie

0
922

Eʼ stata la donna ad aprire a uno dei due malviventi avendolo riconosciuto perché era passato la sera prima per vedere alcuni preziosi promettendo di tornare il giorno dopo

“Ci siamo difesi, perché loro hanno sparato per primi verso mia moglie e io ho reagito“. Così Daniele Ferretti, il gioielliere pisano che martedì ha reagito a un tentativo di rapina uccidendo uno dei due banditi, ha spiegato l’accaduto agli investigatori. Secondo la Procura “sarebbero stati sparati 8 colpi, 2 da parte dei banditi e 6 dal gioielliere, 2 dei quali andati a segno di cui uno mortale”. Al momento l’uomo non è indagato.


“Siamo ancora nella fase delle valutazioni per concludere la ricostruzione dei fatti – ha detto il procuratore di Pisa, Alessandro Crini – e al momento non vi sono indagati, perché stiamo ancora vagliando gli elementi”. Al centro della questione c’è proprio la posizione del commerciante che potrebbe essere iscritto nel registro degli indagati “per avere il massimo delle garanzie possibili”, ha precisato Crini, con l’accusa di omicidio per poi procedere alla valutazione di un’eventuale legittima difesa che scagionerebbe l’indagato.
Bandito andò in negozio il giorno prima – Il gioielliere era sul retrobottega quando i due malviventi sono entrati in negozio: è stata la moglie ad aprire a uno dei due malviventi avendolo riconosciuto perché era passato la sera prima per visionare alcuni preziosi promettendo di tornare il giorno dopo essendo sprovvisto, aveva detto, di carta di credito.
Secondo una prima ricostruzione dei fatti, che deve essere ancora verificata dalla visione delle immagini di videosorveglianza interna del negozio, la donna ha riconosciuto la persona che era venuta la sera precedente e gli ha sbloccato la porta, subito dopo i due banditi hanno estratto le armi e minacciato la moglie di Ferretti che è giunto dal retrobottega impugnando la pistola regolarmente detenuta e invitandoli a desistere. Per tutta risposta, invece, uno dei due malviventi ha fatto fuoco all’indirizzo della donna senza colpirla e Ferretti ha reagito esplodendo sei colpi, due dei quali hanno raggiunto la vittima: uno di striscio, l’altro ha trapassato il busto da una parte all’altra uccidendolo all’istante dopo essere penetrato da un braccio ed essere fuoriuscito dall’altro.