Piedimonte San Germano (Frosinone) – Bimbo di 2 anni e mezzo muore ancora per cause d’accertarsi

0
459

Un bimbo di due anni e mezzo è morto a Piedimonte San Germano, a pochi chilometri da Cassino, nel tardo pomeriggio.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri che stanno indagando su quanto accaduto. Il giallo inizia alle 16,30 quando un testimone chiama il 118 spiegando di un bimbo gravissimo, ormai privo di conoscenza. Sul posto atterra un elisoccorso ma nonostante i tentativi disperati di rianimarlo, per il piccolo non c’è nulla da fare.

All’arrivo dei carabinieri di Frosinone il mistero si complica, qualcuno sente la madre dire: ‘Me l’hanno ucciso, l’hanno investito‘. Nessuna traccia dell’auto pirata, neppure ricostruendo il percorso in strada, viene però trovata dai militari. La donna, portata ora al pronto soccorso di Cassino, sarà ascoltata dal magistrato.

Aggiornato alle ore 8,52 del 18/04/2019

Soffocato dalla mamma il piccolo di Piedimonte San Germano (Frosinone)

Lo ha soffocato stringendogli il collo e chiudendogli la bocca, causandone la morte per asfissia. Per questo una donna di Atina, residente a Piedimonte San Germano (Fr), è stata arrestata a Cassino dai carabinieri coadiuvati dal reparto operativo del comando provinciale di Frosinone per l’omicidio del figlio di poco più di due anni.

Il bambino, nato a Sora l’11 dicembre 2016, non era dunque stato investito ieri pomeriggio, come riferito dalla madre in un primo momento, ma è stata la stessa donna ad ammazzarlo poco prima durante una passeggiata, presa da un raptus.

Ieri una pattuglia della stazione carabinieri di Piedimonte San Germano era intervenuta sul posto con personale del 118 che aveva cercato di rianimare il piccolo, Gabriel, constatandone poco dopo il decesso.

Gli immediati accertamenti effettuati dal personale operante hanno permesso di acclarare che il decesso del bimbo non era riconducibile a un investimento ed alla successiva fuga dell’auto, come riferito dalla madre. La donna avrebbe perso il controllo in seguito ad una banale richiesta del figlio di tornare dalla nonna. Lo avrebbe soffocato stringendogli il collo e chiudendogli la bocca.

La salma del piccolo è stata condotta presso la camera mortuaria dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre la donna al termine delle formalità di rito sarà portata presso la sezione femminile della casa circondariale di Roma-Rebibbia.

Aggiornamento delle 7,22 del 20 Aprile 2019

Cassino (Frosinone) – Fermato anche il papà del piccolo Gabriel soffocato il 18 Aprile

Fermato a Cassino il padre del piccolo Gabriel, il bimbo morto mercoledì scorso a Piedimonte San Germano. Per l’uomo, 48 anni, c’è l’accusa di aver ucciso il figlio di 2 anni assieme alla donna, già fermata dai carabinieri.

La svolta è arrivata nella notte, quando a seguito delle indagini condotte dai hanno militari dell’Arma della Compagnia e del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Frosinone, il pm ha disposto il fermo dell’uomo.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here