mercoledì, Luglio 24, 2024

Piccola Era Glaciale in Russia

Meteo dal Gelo da Piccola Era Glaciale in Russia. Il freddo in ampie aree della Russia europea è stato maggiore che in pieno Inverno: eppure il pianeta si surriscalda. Ci riguarda

Il freddo che si è abbattuto con valori che hanno toccato i record storici per metà marzo, in ampie aree della Russia europea e di quella dell’Artico occidentale sono dovute ad un’anomalia della corrente polare. I meteorologi russi sostengono che la durata del gelo potrebbe essere paragonata a quella che avvenne nella parte finale del periodo chiamato Piccola Era Glaciale.

Tanto freddo, eppure il Pianeta si surriscalda.

La spiegazione che trova per ora concordi gli esperti è un’accentuazione dei fenomeni meteo estremi, e non di certo una prossima Piccola Era Glaciale. Eppure, quel freddo ci riguarda, infatti nei prossimi giorni, decisamente attenuato, raggiungerà ampie aree dell’Europa ed anche l’Italia. Il gelo siderale della Russia europea di questo marzo 2021, è confermato da temperature bassissime. I valori termici sono scesi anche sotto i -40°C. Il gelo con valori da record, interessa anche la Penisola di Kola.

Temperature freddissime, con valori ormai fuori stagione hanno colpito il nord della Russia europea con la colonnina di mercurio scesa a -40 C in questa metà marzo. Le immagini delle città mostrano edifici abbandonati e case avvolte nella neve profonda.

Nella regione di Murmansk, l’insediamento urbano di Krasnoshchelye ha registrato -34,5°C. Nella regione di Arkhangelsk, la città di Mezen ha registrato -31,9°C (-25,4 ° F). Nella Repubblica di Komi, Pechora ha stabilito una temperatura minima record di -38,1°C. Di questa zona ne avevamo parlato qualche giorno fa, per un grave incidente che ha fatto esplodere i tubi degli impianti di riscaldamento, bloccando in casa i residenti.

Nell’area di Vorkuta le temperature sono precipitate fino a -40°C e in alcune località anche a valori inferiori. Le gelate si sono ulteriormente intensificate dalla penisola di Kola alle aree di Vorkuta.

Martedì 9 marzo, Petrozavodsk è sceso a -29,4°C battendo il record di -26,9°C stabilito nel 1945. Mercoledì 10 marzo, Syktyvkar ha battuto un record stabilito nel 1908 con -32,5°C. San Pietroburgo ha registrato -20,3°C battendo il record stabilito 50 anni fa. Secondo la dottoressa Olga Kozak, capo del dipartimento di previsioni meteorologiche del Center for Hydrometeorology and Environmental Monitoring of the Komi Republic, il freddo fuori stagione è dovuto a un’invasione d’aria proveniente dal Polo Nord che si è ulteriormente raffreddato nel Mare di Kara.
Leonardo Pietro Moliterni
Leonardo Pietro Moliterni
Presidente dell'Associazione L'Ancora Capo Redattore Responsabile ma sono soprattutto giornalista, foto reporter e video reporter. Realizzo reportage e documentari in forma breve, in Italia e all'estero. Ho sposato Periodicodaily.com e Notiziedaest.com ed è un matrimonio felice. Racconto storie di umanità varia, mi piace incrociare le fragilità umane, senza pietismo e ribaltando il tavolo degli stereotipi. Per farlo uso le parole e le immagini. Sono un libero giornalista indipendente porto alla luce l'informazione Nazionale e Estera .. Soprattutto Cronaca, Meteorologia, Sismologia, Geo Vulcanologia, Ambiente e Clima.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles