Piazzale Loreto: progetto verde per lo snodo trafficato

0
424
Piazzale Loreto

Il progetto “Loreto Open Community” è la proposta vincente del concorso indetto dal Comune di Milano per ridisegnare Piazzale Loreto, oggi snodo trafficato. Consiste in una riqualificazione immersa nel verde e si svilupperebbe su tre livelli.

In cosa consiste il progetto “Loreto Open Community”?

Il progetto per ridisegnare Piazzale Loreto, oggi snodo trafficato è progettato da Metrogramma, insieme a Mobility in Chain, Studio Andrea Caputo, LAND, Temporiuso, Squadrati e sviluppato da Ceetrus Nhood. Il progetto prevede un sistema stratificato di oggetti architettonici e spazi pubblici che favorirebbero una vasta gamma di attività, dando forma anche ad una nuova area verde per la città.

I tre livelli su cui si basa il progetto sono: una piazza al piano terra, una piazza sommersa e una piazza sul tetto. Propone tre edifici in vetro e legno che ospitano funzioni commerciali e di vendita al dettaglio. Definiscono così un nuovo confine per il traffico automobilistico sul perimetro della piazza dirigendo anche il flusso pedonale al centro dello spazio urbano. Il programma definito in stretta connessione con il quartiere circostante fornirà una connessione vivace e sicura, aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e promuoverà l’incrocio delle funzioni. Le facciate in vetro diventano parte dell’esperienza dello spazio urbano, riflettendo le attività all’interno della piazza. Gli edifici beneficiano di una buona inerzia termica grazie alla vegetazione circostante e utilizzano un sistema di facciata ventilata con i frangisole. Di fronte alla piazza si trova un quarto nuovo edificio progettato dallo Studio Caputo utilizzando un linguaggio architettonico simile.

Di seguito le parole dell’architetto Boschetti: “L’identità della Piazza di LOC è definita per sottrazione. Abbiamo ripulito, ottimizzato, aperto lo spazio alla luce, evitando inutili aggiunte e over-design. L’architettura dello spazio pubblico può infatti diventare essa stessa un’icona e un punto di riferimento, più di ogni gesto compositivo”.


Meet Milano: Primo centro per la Cultura digitale Internazionale

Milano: apre lo Sheraton a San Siro


I tre livelli del nuovo Piazzale Loreto

La superficie del Piazzale Loreto si abbassa verso il centro. Insieme agli edifici circostanti, crea così un’esperienza del luogo completamente diversa attraverso le sue aree verdi e le scale ad anfiteatro. L’accessibilità è garantita dall’utilizzo di un sistema di rampe, scale e ascensori. Il terzo livello, la terrazza sul tetto, presenta una vegetazione che scherma le attività dalle strade adiacenti e porta l’attenzione verso il centro dello spazio urbano. Ampie scale collegano i diversi livelli della piazza, diventando anche posti a sedere e favorendo attività all’aria aperta. La superficie della piazza incorpora diversi materiali. La piazza sommersa è caratterizzata da legno e cemento permeabile, mentre quella al piano terra presenta una finitura in pietra.

Utilizzando strategie sia passive che attive per il controllo energetico, il progetto si basa su principi e tecnologie sostenibili, in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile. L'”Open Community di Loreto” recupererà più di 10.000 m2 di spazio pubblico verde con alberi piantati direttamente nel terreno, creando una meta attraente e vivace per i residenti di Milano. Possiamo definire questo progetto piuttosto futuristico. Speriamo solo che non sia uno di quei tanti progetti finiti nel dimenticatoio.