Piatto genovese rapido e veloce ma gustoso!

Le lasagne alla genovese sono buone anche se preparate in tempi brevi! Ecco come.

0
435
lasagne al pesto

Tutti conosciamo le lasagne al ragù alla bolognese: sono ottime e sfiziose! Però non è l’unico tipo di lasagna che esiste come invece molti, ristoratori e non, erroneamente credono. Esistono infatti le lasagne agli spinaci, ai funghi e infine le lasagne al pesto liguri, dove le sfoglie di pasta all’uovo fatta a mano vengono immerse dal sapore del pesto alla genovese fatto con foglie di basilico fresco. Come in ogni lasagna degna di tale nome, la besciamella dà quel tocco di cremosità in più. Questa ricetta è indicata in modo particolare per la primavera e l’estate, ma va bene per tutte le stagioni per l’anno. Ed è inoltre un piatto perfetto per i pranzi domenicali. Grazie a un noto sito culinario, sappiamo quali passi seguire per cucinarlo correttamente anche usando pasta e besciamella già pronte. Utile per chi non ha il tempo di preparare questi ultimi ingredienti.

Ingredienti

Innanzitutto, vediamo gli ingredienti. Il pesto alla genovese si prepara con: mezzo spicchio d’aglio, due pizzichi di sale grosso, 200 g di olio extravergine d’oliva, 100 g di basilico, 60 g di pecorino grattugiato, 140 g di Parmigiano Reggiano DOP grattugiato e 30 g di pinoli. Infine, si aggiungeranno 80 g di Parmigiano Reggiano DOP per condire. Per il resto serviranno la sfoglia e la besciamella per fare le lasagne.

Come cucinare correttamente delle veloci ma ottime lasagne al pesto?

La prima cosa è preparare il pesto: pulite le foglie di basilico con un panno pulito ma non lavatele con acqua. Dopodiché prendete un mortaio e pestate l’aglio sbucciato con del sale grosso. Ottenuto un composto cremoso, unite le foglie di basilico ancora un po’ di sale grosso. Poi, schiacciate il basilico ruotando pestello e mortaio. Mentre continuate a pestare, aggiungete pinoli, formaggi grattugiati e un filo d’olio. Mescolate fino ad ottenere una salsa omogenea. In alternativa potete usare il mixer, raffreddando però le lame in frigorifero e frullando per breve tempo così da evitare l’ossidazione del basilico. Mettete sul fuoco una pentola con acqua leggermente salata e quando comincerà a bollire scottate le sfoglie per 1 minuto. Dopodiché scolatele e ponetele su un vassoio ungendole con dell’olio per non farle attaccare. Potete anche passarle in una ciotola con acqua fredda per bloccare la cottura.

Con vari stati di besciamella e pesto e aggiunta finale di pinoli e parmigiano il prodotto finale sarà impeccabile

Cotta la pasta, successivamente prendete una pirofila da 30×20 cm e aggiungete un filo d’olio in fondo. Poi, stendete uno strato di besciamella e uno di pesto usando un cucchiaio e adagiatevi sopra tre sfoglie di pasta. Ricoprite con besciamella e pesto distribuendo uniformemente le salse col cucchiaio. Aggiungete formaggio grattugiato e proseguite la composizione degli strati con le sfoglie di pasta fino ad esaurire gli ingredienti (saranno 6 strati da 3 sfoglie ciascuno). Concludete l’ultimo strato disponendo 4 sfoglie di pasta orizzontalmente e spalmate sopra besciamella e pesto. Mescolate le salse per avere una crema più omogenea. Dopodiché terminate con uno strato di formaggio grattugiato con pinoli sopra. In seguito, cuocete le lasagne al pesto in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti e poi continuate per 5 minuti in modalità grill (a meno che non vogliate una superficie più morbida). Una volta sfornate, lasciatele intiepidire lievemente e servitele.

Le lasagne al pesto della Rosticceria Palazzi di Milano: in superficie.