Piacenza – Trovato il corpo di Elisa senza vita. Confermato arresto per omicidio

0
423

L’operaio di 45 anni ha portato i carabinieri dove era occultato il cadavere. I due erano scomparsi il 25 agosto scorso.

Gli uomini i del Comando provinciale di Piacenza hanno localizzato e rintracciato Massimo Sebastiani, sospettato di aver ucciso l’amica Elisa Pomarelli e di averne occultato il cadavere.

L’uomo è stato condotto in un primo momento presso una caserma dell’Arma. L’operaio di 45 anni ed Elisa Pomarelli, di 28, erano scomparsi nel Piacentino il 25 agosto scorso. 

I carabinieri hanno effettuato nel pomeriggio una perquisizione in una casa isolata di Costa di Sariano, nel comune di Gropparello (Piacenza). Qui li ha condotti Massimo Sebastiani,  arrestato mentre si nascondeva nel solaio di una casa sulle prime colline piacentine ai piedi del monte Moria, poco sopra Veleia, nel comune di Lugagnano.

Qui è stato ritrovato il cadavere della ragazza 28enne della quale Sebastiani si era innamorato.

Al termine del sopralluogo nella casa dove i due si erano visti il 25 agosto, il sospettato è stato riportato in città.

Sul posto del sopralluogo erano presenti anche il sostituto procuratore Ornella Chicca e l’avvocato Mauro Pontini, difensore di Sebastiani.

I due erano stati visti per l’ultima volta insieme mentre pranzavano in una trattoria. Poi della 28enne nessun’altra segnalazione.


L’operaio, invece, era stato visto altre volte, solo, nel corso della stessa giornata: ad esempio era stato ripreso mentre faceva benzina alla sua auto poi trovata parcheggiata nel cortile di casa con all’interno il cellulare spento.

Nei giorni scorsi i Ris avevano fatto un sopralluogo nella casa del Sebastiani a Carpaneto e anche verifiche nel cortile e nella zona attorno al pollaio alla ricerca di elementi utili alle indagini.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here