Pharping chiede la restituzione della linga di Nil Barahi

Il pezzo potrebbe essere nuovamente esposto in occasione festa di Hari Shankar Jatra che si svolgerà nei prossimi giorni

0
185
Pharping
La copertina di linga rubata e conservata al Museo delle civiltà asiatiche di Singapore (foto per gentile concessione di Min Chong)

La comunità di Pharping ha chiesto al Museo delle civiltà asiatiche di Singapore di restituire la linga del tempio Nil Barahi. Dopo il ritrovamento del pezzo in metallo e l’esposizione al centro culturale, Nepal Heritage Recovery Campaign si è interessata al recupero dell’oggetto rituale. Potrebbe essere nuovamente esibita alla festa di Hari Shankar Jatra.


Neel Barahi: ritrovata la linga del tempio nepalese


Qual è la posizione delle autorità di Pharping in merito alla questione?

Il Sindaco Mohan Basnet pensa che la linga del tempio di Nil Barahi sia oggetto che rappresenta la fede della comunità. Pertanto dovrebbe ritornare in Nepal perché è un emblema della divinità Aghoreswora. Comunque il Museo delle civiltà asiatiche di Singapore ha conservato il reperto e quindi tutelato il patrimonio culturale di Pharping. Pertanto la restituzione del manufatto sacro potrebbe essere un’opportunità per stringere rapporti col paese estero.

Hari Shankar Jatra a Pharping

Pharping si trova nel comune di Dakshinkali, nella provincia di Bagmati, ai margini della valle di Kathmandu. Ogni anno, la comunità celebra una festa sacra secolare in onore di Hari Shankar. Il rito si svolge con sette coperture di linga di metallo portate in città su carri, mentre i fedeli offrono cibo e altri oggetti agli dei. Ogni simbolo fallico rappresenta un santuario di una diversa dea madre. Negli anni quattro dei pezzi originali sono sostituiti da repliche perché rubati. Quindi al festival sono esposte delle copie messe a disposizione dal Governo centrale, Guthi Sansthan. Secondo la tradizione infatti, la ricorrenza deve tenersi affinché le autorità non incorrano nell’ira divina.

Il riconoscimento della linga

Nepal Heritage Recovery Campaign si è occupata di richiedere il pezzo al centro culturale di Singapore. La procedura però necessita della prova che si tratti proprio del reperto mancante a Pharping. Quindi i rappresentanti della comunità hanno dimostrato che appartenesse loro coi segni sulla scultura e la mano mancante.