Macerata, Perticarari propone: “Togliete 1 euro al giorno ai dipendenti pubblici”

Il consigliere Andrea Perticarari lancia una proposta per far fronte all'emergenza economica del momento.

0
418

Servono risorse per l’emergenza? “Togliete 1 euro al giorno allo stipendio dei dipendenti pubblici”. Questa la provocazione del consigliere del Pd di Macerata nelle Marche. La proposta dell’avvocato Andrea Perticarari fa il giro dei social. Chi lavora nella pubblica amministrazione, settore sanitario escluso, non dovrà fare i conti con nessuna perdita o rischio economico. Chiunque sta facendo dei sacrifici, basterebbe anche un taglio simbolico”.

La proposta di Perticarari: la ricetta per l’emergenza

Perticarari propone il taglio simbolico di 1 euro agli stipendi della pubblica amministrazione. Qualcuno potrebbe veramente pensare che una misura del genere, con un taglio simbolico di 1 euro al giorno nella busta paga dei dipendenti pubblici, sia un provvedimento giusto? Se lo chiede L’avvocato Andrea Perticarari, consigliere del Pd di Macerata, con un post sul suo profilo Facebook.

E lancia la proposta per trovare le risorse necessarie in questo momento di emergenza sanitaria ed economica. “C’è una categoria che non è mai stata toccata dalla pandemia. Sono i dipendenti della Pubblica Amministrazione, che nel periodo della quarantena devono solo rinunciare ai buoni pasto, e nemmeno sempre. Tutto il resto, lo stipendio e il posto sono garantiti. Per questo motivo, a livello anche previdenziale, non dovranno fare i conti con alcuna perdita o rischio economico”.

Sarebbe una bestemmia ipotizzare un taglio degli stipendi dei dipendenti pubblici?

Ora è noto, come spesso la sinistra italiana, ma non solo, abbia sempre strizzato l’occhio verso questa categoria, considerandola bacino elettorale da preservare. Sebbene gli stessi risultati elettorali ultimamente conseguiti dimostrino quasi il contrario. Ma in una situazione del genere, in cui non tanto e non solo la misura dello stipendio è messa in discussione. In discussione è messa la stessa circostanza di continuare ad avere un lavoro, un’attività e a rischio”.

Sarebbe una bestemmia ipotizzare un taglio degli stipendi dei dipendenti pubblici e utilizzare tali risorse per l’emergenza che stiamo vivendo? Qualcuno può pensare che un provvedimento del genere, un taglio anche simbolico di 1 euro al giorno, non sia un provvedimento giusto? In fondo la risposta allemergenza di buon senso è sempre alla portata di mano, peccato se ne faccia poco uso! Dalla regione Marche ne è arrivata una. Qualcuno vorrebbe aggiungere anche il taglio di 1000 euro al mese ai parlamentari e a tutto l’entourage sopra i 10mila euro al mese. Sarebbe una bestemmia?

Commenti