Perica risponde al gol di Cristante, buon punto dell’Atalanta in chiave Europa

0
448
Atalanta''s Andrea Petagna (L) controls the ball past to Udinese's Felipe Dal Bello (R) during the Italian Serie A soccer match Udinese Calcio vs Atalanta Bergamasca Calcio at Friuli Stadium in Udine, Italy, 07 May 2017. ANSA/ ALBERTO LANCIA

Nel “lunch match” della 35° giornata di Serie A, alla Dacia Arena si affrontano Udinese e Atalanta, dove la squadra di Gasperini cerca punti fondamentali per continuare il suo sogno verso l’Europa, mentre i friulani stanno disputando un ottimo campionato e voglio ottenere la quarta vittoria consecutiva tra le mura amiche.

Nei bergamaschi qualche cambio nell’undici iniziale, Raimondi al posto di Conti come esterno destro, mentre a centrocampo spazio a Grassi al posto di Freuler, in fase offensiva confermato ancora una volta il duo Petagna-Gomez. Anche per Delneri qualche novità, infatti il tecnico friulano concede spazio dal primo minuto al giovane Belic e in attacco Perica dall’inizio.

https://www.youtube.com/watch?v=XbWyQRPogec

PRIMO TEMPO – Nei primi minuti c’è un ottimo break della Dea che spinge molto sull’acceleratore e calcia più volte verso lo specchio protetto da Karnezis, entrambe le volte con Gomez che trova le ottime opposizione del portiere avversario.

Al 10° però i padroni di casa alzano la testa e si proiettano in attacco prima con Zapata, vincitore di un rimpallo e calcia verso la porta, Berisha attento si salva in angolo; sullo sviluppo del corner l’Udinese va vicinissima al vantaggio con De Paul che con una traiettoria a girare cerca direttamente il gol, ancora una volta il portiere albanese è attento e respinge. La partita si infiamma e sul ribaltamento di fronte anche l’Atalanta va molto vicina alla rete, sia con Gomez che con Petagna che ma anche in questa volta Karnesis è molto attento sul primo tiro e poi l’ex Ascoli sbaglia a pochi metri dalla porta.

Nella metà della prima frazione di gara i padroni di casa spingono di più e creano maggiormente sopratutto con Jankto che servito molto bene da De Paul al 29°, strozza troppo la conclusione facilitando la parata dell’estremo difensore avversario.

Nel momento migliore dell’Udinese l’Atalanta riesce a trovare il gol del sorpasso al 41° grazie a Cristante che sigla la sua terza rete stagionale con un ottima girata di testa direttamente da calcio d’angolo, ancora una volta servito alla perfezione dal Papu Gomez, niente da fare per Karnezis che rimane immobile e vede la palla depositarsi in rete.

Passano pochi minuti e la Dea spinta dalla gioia del gol tenta subito di fare il 2-0 con Spinazzola, ma la sua conclusione si stampa sulla faccia di Widmer che rimane a terra dolorante. Primo tempo vivace e equilibrato che ha visto gli ospiti passare in vantaggio grazie all’incornata dell’ex Milan.

SECONDO TEMPO – Ad inizio ripresa subito una novità tra i bergamaschi, fuori Raimondi dentro D’Alessandro.

L’Udinese parte molto agguerrita in questa seconda metà di gara, costretta a rincorrere, cerca immediatamente di provocare problemi alla difesa avversaria e ci riesce dopo pochi minuti con Zapata che si gira di prima intenzione in area, ma la sua conclusione trova il corpo di Masiello.

Al 53° però il pressing friulano porta i frutti attesi e la formazione di Delneri riesce a trovare il gol del pareggio per merito di Perica che per ben due volte tenta la rete, ma nella prima un bravo Berisha gli chiude lo specchio, ma nella seconda l’attaccante croato riesce a trovare il tap-in vincente.

Gasperini tenta di cambiare qualcosa nella sua squadra, fuori Kurtic dentro Bastoni e Mounier rileva Gomez, Delneri risponde facendo accomodare in panchina Balic per l’ingresso di Kums.

L’Udinese dopo aver trovato il pari gioca molto meglio e si affaccia più volte in attacco spaventando i tifosi ospiti alla Dacia Arena, prima con Perica che sciupa un ottima occasione calciando centralmente e poi con una mischia in area di rigore risolta poi da Berisha.

Nei minuti finali Delneri finisce le sostituzioni a disposizione, facendo entrare Thereau e il classe 96′ Ewadro al posto di Zapata e Perica. L’Atalanta è in netta difficoltà in questa fase, non riesce più a ripartire e si limita solo a difendere correndo qualche rischio su un avvitamento in area di Thereau uscito ampiamente a lato.

Negli ultimi 2 minuti di partita la Dea riesce a creare solo un’occasione da gol con Petagna che si rende protagonista di un acrobazia, ma il suo tentativo finisce ampiamente alto sopra la traversa.

La partita finisce quindi sul risultato di 1-1, Atalanta un po sottotono in questa partita che però raggiunge il settimo risultato utile consecutivo e sale a quota 65 punti, aspettando la gara di questa sera che vede il Milan affrontare la Roma e i rossoneri con una vittoria potrebbero portarsi a tre lunghezze dai bergamaschi. L’Udinese invece reagisce molto bene alla brutta prestazione nell’ultimo turno contro il Bologna e sale a quota 44 punti in classifica.

Commenti