Gli anni ’90 e i viaggi aerei del futuro

0
499

La notizia dei piani della United Airlines di rientrare nel gioco dei jet passeggeri supersonici si è diffusa all’inizio di giugno. La sensazione è che il Concorde stia tornando. Ma come saranno i viaggi aerei del futuro?

I viaggi aerei del futuro: potrà esserci ancora un’era Concorde?

Anche se è bello avere delle buone notizie dopo due anni molto difficili per i viaggi aerei, ci sono anche molte domande. Il Concorde è stato abbandonato perché era molto costoso da gestire. Quindi in molti si stanno chiedendo come farà la United a rendere fattibili i viaggi supersonici internazionali. La risposta potrebbe arrivare dal passato e da quello che Air France stava facendo negli anni ’90.

Viaggi aerei del futuro e il vecchio Concorde Pepsi

Nel 1996, il gigante delle bevande Pepsi decise che doveva alzare la posta in gioco nella sua guerra infinita con la Coca-Cola. Così ha avuto la brillante idea di mettere il proprio marchio sul lato della più affascinante forma di viaggio disponibile all’epoca. La Pepsi è stata la prima e unica marca a fare pubblicità usando un Concorde. E’ stata la campagna pubblicitaria più costosa del suo tempo. La campagna ha creato anche qualche problema. La vernice blu ha causato difficoltà operative ad Air France e non ha aiutato molto la Pepsi a vendere di più. Nonostante questo, accordi commerciali di alto profilo come questo potrebbero essere una strada da seguire per i viaggi aerei del futuro.


United Airlines e i voli supersonici commerciali


Le campagne pubblicitarie sugli aerei

Mentre le campagne commerciali sui jet passeggeri sono comuni in alcuni paesi, in buona parte del mondo è ancora una pratica poco comune. Non tutti infatti sono come ANA o JAL che in Giappone sono famosi per avere tutti i tipi di marchi e personaggi sui loro aerei, da Pokémon a Star Wars. Ma con la pressione finanziaria causata dalla pandemia ottenere più pubblicità sugli aerei potrebbe essere un modo per implementare i viaggi aerei del futuri. Le compagnie aeree potranno coprire servizi più frequenti e meno costosi e aiutare a far tornare le persone sugli aerei. In breve, potrebbe diventare la nuova normalità.