Pelusio: trovati in Egitto i resti di un antico senato romano

0
467
Egitto: trovati i resti di un senato romano.

L’antica città di Pelusio, presso il Sinai del Nord, ha restituito al mondo un’importante testimonianza storica del passato. Un team di archeologi, infatti, ha rivelato di essere riuscito ad individuare e a portare alla luce gran parte di un edificio che, tenendo conto di forma, composizione caratteristiche ha tutte le carte in regola per essere definito un vero e proprio senato di epoca romana.

La struttura ha forma rettangolare, è stata costruita principalmente con mattoni rossi e pietre calcaree, mentre all’interno è stata notata la presenza un anfiteatro e di alcuni sedili circolari in marmo. Proprio questi due elementi hanno fatto propendere per la pista che porta ad un antico senato romano. L’edificio di 2.500 metri quadrati, dunque, era una sorta di zona nevralgica della vita di Pelusio e dei suoi cittadini, poiché al suo interno vi si riunivano gli anziani e i membri che rappresentavano la cittadinanza per prendere importanti decisioni non solo sulla sfera politica inerente la città egiziana, ma anche sulle questioni relative ai rapporti diplomatici con gli altri Paesi.

Scavi archeologici in Egitto: un’altra importante scoperta.

Secondo gli studiosi la struttura risale ad un periodo di contingenza storica molto felice per Pelusio che, soprattutto durante l’epoca del dominio Tolemaico e dei Romani, visse una fase di prosperità e ricchezza.

Pelusio, la Roccaforte d’Egitto

Gli archeologi hanno già ricostruito in parte le caratteristiche dell’edificio e dell’arena che lo circondava: i senatori potevano accedervi ricorrendo ad un cancello posto lungo la parte orientale dell’area e collegato con la strada principale del Sinai del Nord. Ovviamente erano presenti delle bellissime colonne e piastrelle a mosaico per rendere ancor più splendente e accattivante la sede del senato di Pelusio, anche se in un secondo momento queste vi sono state rimosse per facilitare l’edificazione di altri palazzi e costruzioni.

Egitto: inizia il restauro del sarcofago d’oro

La scoperta effettuata nella cittadina nordafricana è stata ufficialmente annunciata da Mostafa al-Waziri, segretario generale del Consiglio supremo delle antichità egiziane, il quale ha ricordato che l’importante ritrovamento fa parte del più ampio progetto di scavi archeologici nei pressi di Tel al-Farma, dove in questi anni sono state riportate alla luce le strade e i confini che in quegli anni segnavano il vero territorio di appartenenza di Pelusio, che all’epoca si presentava come una fortezza posta lungo il confine che serviva proprio a proteggere fino in fondo la città dagli eventuali attacchi via mare o per mano del fronte siriano via terra.

Nella Bibbia Pelusium è la Roccaforte d’Egitto.

Questa città che ha donato nuovamente al mondo il suo antico senato romano è ampiamente menzionata nella Bibbia, dove viene indicata come Roccaforte d’Egitto. Proprio tra queste strade nel 525 a.C. è stata combattuta anche la famosa e storica battaglia di Pelusio. Quest’ultima negli anni è diventata piuttosto nota in particolar modo per la produzione di lino e birra. Al contempo a Pelusio si sono formati i primi homebrewer, ossia i produttori di un particolare infuso passato alla storia come bevanda pelusiana.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here