Pellicce, Los Angeles vieta il commercio

0
196
pellicce

Sarà ufficiale dal 1 Gennaio 2020; il consiglio cittadino di Los Angeles ha vietato il commercio e la produzione di pellicce.

Diventando la quarta città negli USA a promuovere l’iniziativa.

manifestazione anti pellicce

La moda etica si avvicina sempre più ad essere semplicemente moda; dopo una London fashion week fur-free anche Los Angeles si adegua alla nuova corrente nell’industria della moda.

Infatti, sempre più brand hanno deciso di escludere le pellicce dalle loro future collezioni (Versace, Armani, Gucci, Hugo Boss ed altri).

La città di Los Angeles nel frattempo, dopo: San Francisco, Berkeley e West Hollywood; accoglie la campagna di sensibilizzazione mossa da associazioni e movimenti animalisti per bandirne il commercio.

Una decisione accolta con grande entusiasmo, dal mercato e da un’opinione pubblica sempre più attenta.

La notizia arriva direttamente dal profilo Twitter di Bob Blumenfield, membro rappresentante del City Council di Los Angeles.

“non c’è ragione di indossare pellicce nel 2018, certamente non nella soleggiata Los Angeles”.

Indirizzando il procuratore distrettuale a redigere un’ordinanza per proibire la produzione e vendita di nuovi prodotti di pellicceria.

I sostenitori ritengono che essendo LA una delle capitali della moda, la misura potrebbe essere di ispirazione per le altri grandi città americane.

La PETA da sempre impegnata in campagne contro lo sfruttamento animale ha cosi commentato:

“La decisione di oggi è davvero potente perché quando Los Angeles parla, il mondo ascolta.

Adesso è la città più grande e affermata a dire al mondo che le pellicce ormai sono morte, ma non è certo la sola città a prendere questa iniziativa […]”.

Una riconferma su come il mondo della moda sia sempre più attento al benessere ambientale.

Per un cambiamento che avrà delle ripercussioni sempre peggiori per l’industria conciaria.

Sempre se le aziende non sceglieranno di aggiornarsi, inserendo nella loro produzione anche materiali eco (come ha già fatto il marchio inglese Shrimps  ).

 

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here