Pechino viola lo spazio aereo di Taiwan: aumenta la tensione con la Cina

0
291
Taiwan si prepara a possibile guerra con la Cina

Il ministero della difesa di Taiwan ha comunicato che l’aeronautica ha allontanato 25 aerei provenienti dalla Cina, entrati nello spazio aereo dell’isola. L’azione è probabilemente una risposta alla recente dichiarazione di Taiwan di voler aumentare le spese militari. Si parla infatti di un grande rinnovamento strategico e di acquisti di nuovi armamenti, che avranno come obiettivo intensificare la propria presenza nel Mar Cinese Orientale.

La decisione del ministero ha reso ancora più complicati i tentativi di colloquio tra i due vicini. Taiwan è uno degli obiettivi principali di Pechino, che la rivendica da quando si è formata come repubblica nel 1949.

Aerei Cina a Taiwan: cosa è successo?

L’intervento dei 25 aerei cinesi è avvenuto durante la canonica esercitazione che Taiwan svolge ogni anno. Secondo Kyodo News, dieci aerei hanno attraversato il Canale Bashi e hanno sorvolato le acque al largo della costa orientale dell’isola. Pechino è da un anno che cerca di violare lo spazio aereo taiwanese con l’obiettivo di legittimare una nuova presa di posizione militare. Tuttavia per Taiwan la violazione dell’ADIZ (Air defense identification zone) è un ulteriore prova del fatto che bisogna aumentare la propria presenza militare.

Lo scorso 6 settembre un’altra mossa militare di Pechino aveva inasprito i rapporti con l’isola. Ben 19 aerei si introdussero nello spazio aereo. A differenza della recente missione cinese, in questo caso furono introdotti anche caccia e bombardieri con capacità nucleare.


India e Cina si incontrano per il ritiro delle truppe dal confine himalayano

Cina blocca fregata tedesca nell’entrare in porto