La scelta di Paula Belier

Paula Belier e la sua famiglia

Stasera sono andato a cinema a vedere il film intitolato “La famiglia Belier“. Il film racconta le vicende di una famiglia, i Belier appunto; una famiglia nella quale tutti membri, tranne Paula, la figlia sedicenne, sono sordomuti. Grazie al fatto di poter sentire e parlare a Paula sono demandate le incombenze relative alla gestione della fattoria di famiglia ed in particolare tutte quelle che sono le comunicazioni, siano esse con i fornitori o con i clienti al mercato nel quale la famiglia Belier mette banchetto settimanalmente per vendere i prodotti della propria attività agricola, in particolare i formaggi. A Paula sono affidate persino la comunicazione con i medici durante le visite mediche, sia dei genitori che del fratello minore, anch’egli sordomuto. Paula ha quindi caricata su di sé l’incombenza della famiglia e dell’attività agricola e non vede altra possibilità nella vita che quella di continuare a restare in seno alla famiglia. Da questo punto di vista, tra l’altro, nemmeno la famiglia sembra aperta ad altri possibili sbocchi per la vita di Paula.

Un giorno però, durante una lezione di canto corale, il professore di musica, Monsieur Thomasson, un uomo che dopo aver suonato con i più grandi musicisti di Francia si trova, da anni, sepolto in un piccolo paesino ad occuparsi di istruire branchi di giovani senza talento, si accorge della “pepita grezza” che Paula ha custodita in gola e cerca in tutti i modi di spronarla a coltivare quel talento tentando di convincerla a partecipare ad un concorso organizzato da Radio France che permetterebbe a Paula, in caso di vittoria di andare a studiare canto a Parigi. Questa eventualità spaventa enormemente Paula la quale, da principio, non ha il coraggio di rivelare la cosa alla propria famiglia per timore della reazione che potrebbero avere e v’è da dire che, con il senno del poi, i timori di Paula si rivelano tutt’altro che pellegrini. I genitori infatti non reagiscono bene alla notizia e ci vorranno il successo della figlia al saggio finale di canto e le parole, interpretate dalla lettura del labiale da parte del padre di Paula, del professore di canto che li rimprovera di ostacolare la figlia nonostante il dono che lei possiede, a convincere alla famiglia a “lasciar andare” Paula.

Particolarmente commovente è il momento dell’audizione di Paula al concorso di Radio France al quale lei presenta un brano sull’andare per la propria strada “Cari genitori vado via/Vi voglio bene ma vado via/Non fuggo ma volo…” È stato questo un momento che, se solo fosse durato non dico tanto ma anche solo un minuto in più, mi avrebbe visto scoppiare a piangere nel buio della sala 2 del Multisala. Già così mi sono ritrovato a dover tamponare una lacrima birichina che aveva fatto capolino all’angolo sinistro dell’occhio. Il film “La famiglia Belier” è una storia che parla di coraggio, del coraggio di Paula di seguire la sua strada coltivando il suo talento canoro e il suo sogno ma anche il coraggio del resto della famiglia Belier di lasciar andare Paula nonostante tutti i timori; timori sia riguardanti loro che restano senza l’appoggio della figlia e il timore per il futuro della stessa Paula che si ritroverà sola in una grande città senza poter avere vicini i propri cari.

La locandina del film riporta la frase, tratta dalla rivista “Psychologie Magazine“: “Un film che vi farà stare bene!” e la sapete una cosa? È proprio vero! All’uscita dalla sala, se anche voi avrete l’occasione e, dico io, la fortuna di potervi gustare questo film vi ritroverete a dire quello che ho detto io: “Bello! Bello! Bello!” Ed ora, prima di concludere, vi lascio qui di seguito i dati tecnici del film:

Paula Belier e la sua famiglia

Titolo: La famiglia Belier

Genere: Commedia

Nazione: Francia

Anno: 2014

Durata: 105′

Regia: Eric Lartigau

Sito italiano: http://www.lafamigliabelier.it

Social Network: Pagina Facebook Ufficiale Film

Cast: Karin Viard, François Damiens, Eric Elmosnino, Louane Emera, Roxane Duran, Ilian Bergala, Luca Gelberg, Mar Sodupe, Stephane Wojtowicz, Jerome Kircher

Produzione: Jerico

Distribuzione: BiM Distribuzione

Data di uscita nelle sale: 26 marzo 2015

 

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here