Come volevasi dimostrare le previsioni sono state confermate, la morte di Charles Manson, il feroce assassino capo della setta detta Family, ha suscitato molte polemiche sia i chi ha goduto della sua morte chi invece se ne è profondamente rammaricato.

In particolar modo il mondo delle star si è fomentato, Paul Stanley (membro dei Kiss) ha dato del ‘patetico’ tramite twitter a Marilyn Manson: “E’ patetico che qualcuno, la cui carriera non è mai realmente decollata, cerchi disperatamente di farsi pubblicità legando sé stesso alla notizia di una canaglia assassina morta”.

Ma se lo Starman dei Kiss avesse letto il post su facebook di Daron Malakian (chitarrista dei System Of A Down) cosa avrebbe detto? In realtà Malakian spiega il perché del suo

Daron Malakian (chitarrista dei System of a Down) piange Charles Manson
 Daron Malakian (chitarrista dei System of a Down) piange Charles Manson

messaggio e del perché ha voluto omaggiarlo:”Sono molto triste nell’apprendere della sua scomparsa”, scrive Malakian: “Mentre stavamo scrivendo il nostro album ‘Toxicity’, le sue interviste ebbero una grande influenza su di me. Scelsi di intitolare la canzone ‘A.T.W.A.’ per via della sua associazione ambientalista [la “Air Trees Water Animals”, ndr]: il mio interesse era per come articolava i suoi pensieri e le sue visioni riguardanti la nostra società, non nei suoi crimini”.

I fans lo hanno tartassato di messaggi, e lui ha risposto così:”Se Manson fosse stato solo un idiota che ammazzava persone, non mi avrebbe influenzato in nessun modo. Io non sostengo i suoi crimini, ma la sua arte, la sua visione della società e il suo impegno ambientalista. Succede che persone di talento facciano cose cattive: OJ Simpson ha ammazzato sua moglie, che è una cosa orribile, ma non si può negare che sia stato uno dei più grandi giocatori nella storia del football. E a chi mi chiede come la penserei se Manson avesse sterminato la mia famiglia: la mia famiglia è stata coinvolta nel genocidio nel quale milioni di armeni sono stati massacrati dall’esercito turco, eppure a mi piace la musica turca, l’arte turca, e ho amici turchi i cui nonni probabilmente erano nell’esercito turco”. (link profilo facebook di Daron Malakian)

Charles Manson in manette
 Charles Manson in manette

Insomma Charles Manson non avrà molta pace neanche da morto, continuerà ad essere al centro delle discussioni. Ma davvero essere un ambientalista, un amante della natura annulli il crimine? Oppure  è bene scindere le cose perché il male non annulla il ben fatto?

Ci si potrebbe scrivere un trattato su questo argomento e non venirne a capo lo stesso. Una cosa è certa un pluriomicidio a sangue freddo anche su una donna difficilmente verrà annullato da qualche buon proposito che ha fatto o da qualche idealismo ecologico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here