Password: stilata la top 100 delle peggiori del 2019

0
159

La classifica delle peggiori password del 2019 è stata realizzata dai ricercatori di SplashData, compagnia che vanta un’esperienza decennale nel settore dei software e dei servizi dedicati alla protezione dei dati.

Per stilare questa classifica annuale i ricercatori di SplashData prendono in considerazione sia le password più semplici da indovinare che quelle maggiormente utilizzate dagli utenti.

Una lista delle parole d’ordine più vulnerabili e facili da scoprire utile per capire quali siano gli errori più comuni commessi dagli utenti.

Top 100 peggiori password del 2019: chi ha vinto

Per il sesto anno consecutivo, “123456” si conferma la peggior password utilizzata dagli utenti di tutto il mondo.

Al secondo posto troviamo “123456789”, una combinazione, come la prima in classifica, di certo non impossibile da scoprire non solo per gli hacker più navigati, ma anche dai meno esperti.

Al terzo posto figura “qwerty”, seguita da “password” e “1234567”, una variante della prima.

Tra le prime venti posizioni della top 100 sono presenti altri grandi classici, come “iloveyou” e “admin”, spesso usata come password predefinita.

A sorpresa nella top 100 debutta “donald”, un chiaro riferimento a Donald Trump, ma anche “nothing” e “secret”. Nella classifica tra le new entry si annoverano anche “1q2w3e4r” e “qwertyuiop”, varianti non troppo sicure di due parole d’ordine molto comuni (e per ovvi motivi presenti nella top 100).

Password: le scelte degli utenti

I risultati ottenuti sollevano qualche perplessità sui criteri con cui gli utenti scelgono una delle più importanti forme di difesa online.

La scelta della password infatti viene spesso affrontata con leggerezza; si utilizzano parole d’ordine fin troppo facili da scoprire e dunque inutili per proteggere i propri account, come testimonia l’elevato numero di attacchi informatici che si sono verificati nel corso del 2019.

Secondo le stime di SplashData, almeno il 10% degli utenti ha utilizzato una delle 25 peggiori parole d’ordine presenti nella classifica e ben il 3% ha optato per l’altamente prevedibile “123456”.

SplashData: la classifica

Morgan Slain, l’amministratore delegato di SplashData, sostiene che:

“La nostra speranza è che pubblicare la classifica ogni anno serva a convincere le persone a proteggersi meglio online”

Scegliere una password sicura per la protezione dei propri dati online è fondamentale; è necessario non utilizzarne mai una univoca per tutti i servizi, attivare l’autenticazione a due fattori e scegliere parole composte da numeri, lettere maiuscole e minuscole e simboli.

È possibile scoprire se una delle proprie parole d’ordine è stata violata accedendo al servizio HaveIBeenPwned.

La top 10

Ecco le 10 password peggiori usate dagli utenti nel 2019:


1) 123456
2) 123456789
3) Qwerty
4) Password
5) 1234567
6) 12345678
7) 12345
8) Iloveyou
9) 111111
10) 123123 

Leggi anche: preview-di-windows-10-accesso-senza-password

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here