Passione e lavoro: come diventare insegnante di yoga

0
271

Il percorso per diventare insegnante di yoga è un percorso abbastanza duro, per il quale occorre forte motivazione e tanta passione, ma in grado di offrire anche molte soddisfazioni.

Lo yoga è una disciplina millenaria, fisica e al tempo stesso spirituale. Decidere di diventare insegnante yoga vuol dire avere una sorta di vocazione. Questo perchè lo yoga è concepibile come un percorso di crescita interiore, di consapevolezza del sé e dello spirito. L’insegnante è una figura fondamentale in questo processo di riscoperta e deve essere in grado di istruire e guidare verso una pratica che coinvolge il corpo in primis, ma anche la mente.

Ci sono tante correnti di pensiero e tecniche yoga differenti, per questo motivo seguire un corso di yoga altamente professionalizzante può essere molto utile per diventare un insegnante perfetto. Consultando il sito kavaalya.com è possibile scoprire un corso online per insegnanti yoga che consente di approfondire le proprie conoscenze e ottenere tutte le certificazioni necessarie.

Corso per insegnanti di yoga: quali aspetti considerare per la scelta

Facendo una ricerca sul web è possibile trovare tantissimi corsi di yoga ma sono davvero pochi quelli che permettono di seguirlo online ed allo stesso tempo mantenere un livello di preparazione eccelso. Per scegliere il migliore sono diversi gli aspetti che si possono prendere in considerazione. Coloro che hanno già frequentato un corso di yoga per insegnanti consigliano di verificare prima di tutto che il corso sia approvato da Yoga Alliance, ovvero l’organizzazione di insegnanti di yoga più importante e riconosciuta al mondo.

Altro aspetto da tenere in considerazione è quello relativo ai livelli di formazione. E’ importante, ad esempio, poter scegliere il percorso più adatto in base al grado di preparazione. Una formazione base sarà ideale per chi è alle prime armi con lo yoga, mentre sarà più opportuno in livello di studio più approfondito per chi vuole soltanto perfezionare le proprie tecniche di insegnamento. Poterlo fare magari da un team di formatori composto da maestri di yoga indiani, tramite l’ausilio di videoconferenze online, è un punto senz’altro molto importante.

Anche la durata del corso deve essere molto importante per valutarlo. Un buon corso yoga online deve avere almeno 200 ore di lezioni registrate, con la possibilità di poterle consultare senza limiti.

Infine è importante che al termine del corso sia presente un esame finale, da fare sempre online, dopo il quale verrà rilasciato un certificato. Da ricordare, però, che anche una volta raggiunto questo traguardo la formazione, soprattutto nello yoga, non deve mai mancare, anche quando si hanno anni di esperienza alle spalle.

I vantaggi di un corso online

Chi vuol diventare insegnante di yoga probabilmente fa già un altro lavoro ed ha in questa disciplina una passione. Poter seguire il corso tramite una piattaforma in cui si ha libero accesso alle lezioni in qualsiasi ora del giorno (o della notte) in base alle proprie esigenze non è affatto un vantaggio di poco conto. in fondo l’obiettivo degli insegnanti è quello di trasmettere i valori dello yoga e fornire gli strumenti necessari per imparare ad insegnare e ad instaurare un rapporto empatico con il gruppo di persone che si andrà a guidare.

E’ importante sapere che un corso per insegnanti di yoga debba trasmettere importanti nozioni relative alla capacità di gestione del tempo e organizzazione del lavoro, ponendo un particolare focus anche sullo sviluppo del concetto imprenditoriale collegato all’insegnamento.

Ovviamente per fare in modo che un corso sia davvero completo è necessario che oltre alle lezioni on demand vengano abbinate anche sessioni di formazione interattiva attraverso videoconferenze in modo da permettere a tutti i partecipanti di interagire con i maestri, chiedere consigli, scambiarsi idee e tanto altro.