La guerra fra Amazon e Google nel settore degli assistenti vocali intelligenti si combatte colpo su colpo, con il terzo incomodo Apple e il suo Siri. Nello scorso mese di aprile, Google ha aggiunto a Home la possibilità di riconoscere e distinguere singole voci, in modo da permettere al dispositivo di personalizzare le proprie risposte a seconda della persona che gli si rivolge. Ora Amazon annuncia che il suo Alexa è in grado di fare lo stesso!

La funzione di riconoscimento vocale si può attivare sugli speaker intelligenti Echo, Echo Dot e Echo Show. Per attivarla, agli utenti viene chiesto di leggere a voce alta dieci frasi, in base alle quali Alexa crea i profili vocali. Dopodiché, i profili sono attivi anche per altri dispositivi Echo e per i principali accessori per Alexa di terze parti.

“Una volta impostata la funzione, Alexa impara la voce della persona, distinguendola da quella di altre persone conviventi, ed è in grado di offrire un’esperienza maggiormente personalizzata”, ha dichiarato un portavoce di Amazon. “Oggi la funzione è disponibile per chiamate, messaggi, notizie flash, shopping e per l’Amazon Music Unlimited Plan. In futuro sarà estesa ad altre funzioni di Alexa”.

Secondo Amazon, la funzione di riconoscimento vocale personale diventa tanto più accurata quanto più viene utilizzata. La funzione può essere attivata anche sui dispositivi mobili, utilizzando l’apposita app. Nelle impostazioni si deve selezionare “Your voice” e poi attivare una serie di comandi per far prendere familiarità al software con la propria voce. Per il momento, comunque, Amazon Alexa è disponibile in Europa solo per Gran Bretagna e Germania e non esiste una versione capace di “parlare” e riconoscere l’italiano.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here