Partita incredibile all’Etihad Stadium, Manchester City batte Monaco 5-3 doppietta di Aguero e Falcao

0
256
epa05807482 Manchester City's Sergio Aguero (R) celebrates after scoring the 2-2 goal during the UEFA Champions League round of 16 first leg match between Manchester City and AS Monaco at the Etihad stadium in Manchester, Britain, 21 February 2017. EPA/NIGEL RODDIS

Partita splendida e coinvolgente all’Etihad Stadium tra Manchester City e Monaco, ottimo il gioco di entrambe le squadre che hanno concesso uno spettacolo quasi da finale.

Sia i citizens che i monegaschi venivano da ottimi periodi di forma, 5 i risultati utili consecutivi per la squadra di Guardiola mentre per la formazione di Jardim una sola sconfitta nelle ultime 15 partite disputate.

https://www.youtube.com/watch?v=l_7Ye1wuWzw

PRIMO TEMPO – Lo show con protagonisti le due squadre, parte subito forte, al 13° ottimo inserimento di Falcao che si incunea attraverso i difensori avversari, ma Sagna è più veloce dell’attaccante e riesce a passargli davanti deviando la palla. Ottima chance per il vantaggio anche per il City, cross dalla fascia per Agüero che al centro dell’area non arriva sulla palla.

Al 26° la gara viene sbloccata, Sanè (che al 7° aveva fatto ammonire Glik, diffidato, che salterà il match di ritorno) va via ai difensori grazie ad uno scambio con David Silva, vede Sterling libero in area e a l’attaccante inglese basta solo appoggiare per portare in vantaggio la sua squadra.

La reazione del Monaco non si fa attendere, al 31° gol del pareggio di Falcao; rinvio sbagliato da Caballero, recupero palla della squadra monegasca che con un cross dalla fascia serve El Tigre che in tuffo batte il colpevole Caballero firmando il pareggio in una gara equilibrata.

Le emozioni non finiscono qui, al 34° il Kun Agüero viene steso in area di rigore dal portiere avversario Subasic, ma l’arbitro Lahoz non vede il tocco e compie un grave errore ammonendo l’attaccante argentino per simulazione.

Le squadre si affidano molto alla fisicità e alla velocità sulle fasce dei propri giocatori. Al 40° sorpasso Monaco, rete di Mbappe, l’azione nasce da calcio di punizione, lancio lungo per la corsa del giovane francese che salta la marcatura dei difensori, lancia un occhiata a Caballero e lo batte con un tiro potente sotto la traversa, la squadra di Jerdim gioca veramente bene sfruttando i contropiedi e l’agilità dei suoi attaccanti.

L’arbitro non concede recupero e i giocatori vanno negli spogliatoi sul risultato di 1-2, alcuni fischi da parte del pubblico verso i padroni di casa.

SECONDO TEMPO – Dopo 45 minuti infuocati, la ripresa non può esser da meno; infatti al 48° il Monaco può aumentare il proprio vantaggio, grazie ad un calcio di rigore concesso dal direttore di gara su consiglio dell’arbitro di porta, fallo in scivolata di Otamendi su Falcao. Dal dischetto va proprio l’attaccante colombiano che calcia male il penalty, Caballero blocca il tiro e salva il risultato.

Gol sbagliato, gol subito, la legge più antica di questo sport, difatti al 58° contropiede di Sterling che serve Agüero, tiro non irresistibile dell’argentino, ma Subasic ci mette del suo e attraverso una grave disattenzione regala il gol del pareggio.

Al 60° ancora il Monaco in attacco con Falcao, che grazie ad un altro lancio in profondità si libera della marcatura dei difensori e a tu per tu con il portiere avversario, riesce a batterlo con un pallonetto, facendosi perdonare per il rigore sbagliato e riportando in vantaggio la sua squadra.

La gara si sviluppa principalmente sui contropiedi in velocità e sfruttando anche la lunghezza di entrambe le formazioni. Al 70° ancora un gol, doppietta anche per il Kun, che direttamente da calcio d’angolo riesce ad imbucare la sfera tramite una mezza rovesciata, portando la partita sul 3-3.

Passano solamente 6 minuti che arriva il 4-3 della squadra di casa, ancora una volta da calcio d’angolo; corner battuto lungo, posizionamento della difesa monegasca da rivedere, Stones viene perso da Glik e anche a lui basta solo appoggiare per riportare la sua squadra ancora avanti sul risultato. Ma i gol non finiscono qui, all’82° doppio vantaggio citizens, splendida palla di David Silva per l’inserimento di Agüero, che vede il movimento di Sanè al centro dell’area che riesce a metter dentro la palla, firmando così il 5-3 per la squadra inglese.

Un minuto più tardi, El Tigre ha l’opportunità di portare a tre le sue marcature, ma un attento Caballero gli dice no su un tiro a botta sicura.

Dopo 3 minuti di recupero, avviene il triplice fischio, un colpo al cuore per i tifosi neutrali che vorrebbero vedere più spesso partite del genere. Partita bellissima ed emozionante ma alla fine ad avere la meglio è stato il City, su un ottimo Monaco guidato dalle giocate di Falcao e Mbappe; ma i tifosi inglesi non possono stare tranquilli se nella gara di ritorno il 15 di Marzo avranno di fronte un Monaco così aggressivo.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here