Parlamento Ue: “Sospendere temporaneamente brevetti vaccini”

Al fine di accelerare la diffusione dei vaccini a livello globale. Gli eurodeputati chiedono anche "di rimuovere rapidamente gli ostacoli all'esportazione". Commissione Ue: "Non convinti che revoca brevetti sia la via migliore"

0
158
brevetti vaccini

Brevetti vaccini: per accelerarne la distribuzione a livello globale, il Parlamento Europeo chiede la sospensione temporanea dei diritti di proprietà intellettuale sui vaccini anti-Covid. In una risoluzione adottata oggi con 355 sì, 263 contrari e 71 astensioni, il Parlamento europeo chiede una deroga temporanea all’accordo ‘Trips’ dell’Organizzazione mondiale del Commercio, al fine di migliorare l’accesso globale a medicinali connessi alla Covid-19 a costi abbordabili e di affrontare i vincoli della produzione mondiale e le carenze nell’approvvigionamento.

Brevetti vaccini: qual è la decisione della Commissione Europea?

La Commissione Europea prende atto della risoluzione votata dal Parlamento Europeo. “La stiamo analizzando. Siamo pronti a discutere qualsiasi opzione che possa facilitare l’espansione della produzione di vaccini e un accesso equo ai vaccini. Non siamo convinti che la sospensione dei brevetti […] sia la migliore risposta immediata” dice la portavoce della Commissione per il Commercio Miriam Garcìa Ferrer, durante il briefing con la stampa a Bruxelles.

Le parole di Miriam Garcìa Ferrer

“Per questo abbiamo proposto una terza via, la settimana scorsa, in cui delineiamo diverse opzioni, a partire dalla limitazione delle restrizioni al commercio, lasciando aperte le supply chain. Abbiamo esportato la metà delle dosi prodotte finora nell’Ue, circa 300 milioni di dosi. Chiediamo anche l’espansione della produzione: l’Ue in Africa sta impegnando 1 miliardo di euro per creare stabilimenti produttivi per i vaccini. E poi chiarire e facilitare l’uso delle flessibilità previste nell’accordo Trips, come le licenze obbligatorie”.


Marocco versus libertà di stampa: cosa sta succedendo?


Commenti