Parigi, cinque cose da vedere se ci siete già stati

Cinque cose da vedere a Parigi: tappe insolite e fuori dal turismo di massa.

0
165

Con Parigi l’amore è a prima vista. La prima volta che ci si trova a Parigi si rimane incantati non solo per la magica e romantica atmosfera, ma anche per le innumerevoli opere d’arte sparse per tutta la città. La capitale francese, tuttavia, riserva molte sorprese anche a chi la visita per la seconda o la terza volta. Angoli incantati, piccole perle d’arte tutte da scoprire, lontane dagli assalti del turismo di massa. Sono itinerari alternativi ai classici punti di interesse turistico parigini, ma che meritano una visita. Ecco cinque mete da non perdere durante un secondo soggiorno a Parigi.

Alla ricerca di tesori al Mercato delle Pulci di Parigi

Se durante il primo viaggio a Parigi non vi siete persi Le Galeries La Fayette, con i grandi nomi della moda, nel vostro secondo viaggio non potete perdervi il famoso mercatino delle pulci della città. Situato tra Saint-Ouen e il 18esimo arrondissement, questa rete tentacolare di vicoli ospita 2500 venditori. Aperto nei weekend e il lunedì, è il posto perfetto per chi ama gli oggetti vintage e antichi. Inoltre, è anche un luogo in cui si può facilmente sostenere il commercio e l’artigianato locale.

alt="Parigi"

Alla scoperta della Street Art parigina

Sicuramente durante la prima vista a Parigi non sarà mancato il Louvre, tappa quasi obbligatoria per gli amanti dell’arte. Adesso, invece, è il momento di scoprire un tipo di arte meno aristocratica, che non richiede lunghe code alle biglietterie per entrare. Parigi, infatti, ospita molti artisti di strada, la maggior parte dei quali lavora in modo del tutto indipendente. Un’arte libera, sincera e schietta, che può piacere o meno, ma che è pur sempre una forma d’espressione forte e profonda.

alt="Parigi"

Le opere di street art sono presenti un po’ ovunque in città, dal momento che il comune di Parigi ha dedicato una parte del proprio budget per finanziare artisti di strada che realizzassero opere in tutti i 29 distretti della città. Alcuni dei luoghi in cui ci si può recare per ammirare opere di street art sono Rue Saint-Maur, Rue Oberkampf, Rue Germaine Tailleferre e Rue Laurence Savart. Se non vi piace l’idea di camminare da soli per le strade della città, potete partecipare a una delle visite guidate organizzate da persone del posto per scoprire la street art parigina.

Un tour da brivido alle catacombe di Parigi

L’idea di visitare passaggi che anni fa hanno ospitato cadaveri non sembra allettante quanto una passeggiata nelle romantiche vie di Parigi. Tuttavia, le catacombe parigine riservano numerose sorprese. Nonostante il loro lato macabro, infatti, questi passaggi sotterranei raccontano la storia di circa sei milioni di cittadini parigini morti prima del 1810. Quello che prima era uno snodo di tunnel costruiti per consolidare le mura della città, divenne un luogo di sepoltura quando i cimiteri di Parigi erano diventati troppo affollati. Le mura e le sculture create con le ossa sono opere toccanti per i visitatori più impavidi di questo mausoleo. Le catacombe parigine si trovano nel 14esimo arrondissement.

alt="Parigi"

Alla scoperta di passaggi nascosti

Mentre i turisti e i locali affollano alcune delle più note strade di Parigi, la città offre alcuni passaggi nascosti creati nel diciannovesimo secolo. Questi vicoli tortuosi sono resti delle rivolte delle classi medie dopo la rivoluzione francese. Ad oggi sono rimasti meno di 30 passaggi, che aspettano i visitatori più intraprendenti e coraggiosi. Una lunga fila di passaggi nascosti ancora si estende dal Passage Vivienne, dietro al Palazzo Reale, fino a Rue Cadet. Lungo i passaggi nascosti sono stati incastonati piccole gallerie, negozietti, bistrot e brasserie.

Una passeggiata sulla Promenade Plantée e Viaduc des Arts

Se visitate Parigi in estate, non potete perdervi una bella passeggiata serale lungo Promenade Plantée e Viaduc des Arts. Si tratta di una zona molto frequentata dalla gente locale, che offre un posto tranquillo, lontano dai rumori della città. Uno spazio lussureggiante, pieno di piante e di artigiani locali. La vecchia metropolitana in questa zona è stata trasformata, nel 1994, in un centro commerciale, che ospita anche gallerie d’arte e piccoli negozi di artigianato. Questa zona è conosciuta come Viaduc des Arts. In superficie, invece, la Promenade Plantée offre un luogo perfetto per passeggiare, rilassarsi e godersi un’insolita tranquillità pur rimanendo nel cuore di Parigi.

alt="Parigi"

Commenti