Parigi Fashion Week uomo ed Haute Couture sarà digital

0
288
Parigi Fashion Week uomo

Parigi Fashion Week uomo ed Haute Couture si terrà anche quest’anno. Tuttavia, a causa dell’emergenza sanitaria da covid-19 si svolgerà in formato digitale. Nessun invitato sarà presente fisicamente alle sfilate, che saranno trasmesse sulle principali piattaforme. Il mondo della moda non si arrende e continua a mantenere fede ai suoi eventi principali. L’importante è attivare l’ingegno ed in questo mondo la creatività non manca. Segnale che non c’è il minimo intento di porre un freno al settore moda, la Fédération de la Haute Couture et de la Mode conferma che tutte le sfilate avverranno, seppur online. Allo stato attuale, la Francia mantiene in vigore il coprifuoco dalle 20 alle 6. Inoltre, bar, ristoranti e locali continuano a rimanere chiusi.

Parigi Fashion Week uomo ed haute couture: cosa è concesso?

La settimana della moda uomo di Parigi si terrà dal 19 al 24 gennaio. Molti i presenti all’appello. Le maison più celebri partecipano alla Paris Fashion Week. Tra esse Louis Vuitton, Dior Homme e Paul Smith. Ed ancora, tra gli altri, Jil Sander, Thom Browne e Celine. Le case di moda avranno la possibilità di organizzare eventi e défilé dal vivo con le modelle pur che si svolgano a porte chiuse. Gli incontri e le riunioni non sono abolite del tutto, ma dovranno rispettare alla lettera le linee guida anti contagio. Il numero dei presenti sarà contingentato e limitato ad un numero ridotto. Grazie alla modalità online, fortunatamente, sarà possibile rendere accessibile gli eventi al grande pubblico. Mancherà l’adrenalina propria dei grandi show in presenza, ma questo mantiene viva la speranza che presto si possa tornare ad assaporarne il gusto.

La Haute Couture

Dal 25 al 27 gennaio, invece, si terranno le sfilate della Haute Couture con le creazioni di Schiaparelli, Iris Van Herpen, Christian Dior e Giambattista Valli. Inoltre, anche Chanel, Jean Paul Gaultier e Valentino. Tutti i défilé saranno presenti sulla piattaforma online della Fédération de la Haute Couture et de la Mode su www.fhcm.paris.

Commenti