Al Francioni va in scena la partita tra Latina e Ascoli, i padroni di casa attualmente al penultimo posto cercano una vittoria che darebbe loro lo slancio giusto per continuare la lotta contro la retrocessione, gli ospiti invece vogliono i tre punti per allontanarsi sempre di più dalla zona play out.

PRIMO TEMPO – L’Ascoli inizia bene la partita pressando molto alto il Latina e cercando di portarsi in attacco, ma nella prima frazione mancano le occasioni da gol, facendo quasi scivolare nella noia questo match.

Le prime vere chance si svolgono sul finale di tempo, al 37° si rendono pericolosi i padroni di casa, Bonaiuto riesce bene a prendere il tempo sul cross di De Giorgio, ma la sua conclusione non inquadra lo specchio della porta. Un minuto più tardi si proietta in attacco anche l’Ascoli che con un tiro-cross di Mignanelli che impegna Grandi il quale si rifugia in angolo.

A due minuti dalla fine è ancora il Latina che sporca i guanti di Lanni, buona imbucata di Insigne per Corvia che lascia partire il tiro in area di rigore, bravo l’estremo difensore avversario a deviare in corner. 

SECONDO TEMPO – Nella seconda frazione la partita si accende, entrambe le squadra sono più propense all’attacco, tentando di trovare il gol del vantaggio.

Al 52° occasione per Cassata che dopo un coast to coast conclude verso la porta, ancora una volta Gardi mette in angolo la palla. Poco più tardi entrambi gli allenatori decidono di cambiare qualcosa nelle loro formazioni, fuori Favilli dentro Cassata nell’Ascoli, mentre dentro Pinato e fuori De Vitis per i padroni di casa.

Al 67° grande occasione sciupata da De Giorgio che da due passi non colpisce bene la palla e non riesce a battere Lanni, passano pochissimi minuti e anche i marchigiani si divorano una enorme palla gol, Cacia sbaglia un gol non da lui, a porta vuota il bomber ascolano non trova la porta sull’assist di Carpani non riuscendo a portare avanti i suoi compagni.

Entrambe le squadre vogliono vincerla, tentano il colpo vincente usando le sostituzioni, per il Latina fuori Garcia Tena e De Giorgio dentro Rolando e Di Nardo; mentre per i bianconeri out Orsolini e Giorgi dentro Lazzari e Gatto. La partita anche dopo i cambi non riesce a sbilanciarsi da una parte o dall’altra rimanendo in una situazione di stallo, senza segnalare altre palle gol.

Di fatto la gara finisce sul risultato di 0-0, un buon punto per entrambe le formazioni, neroazzurri che salgono a 35 punti rimanendo sempre in zona retrocessione, i bianconeri arrivano a quota 45, senza riuscire ad allontanarsi maggiormente dalla zona play out.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here