Papa Ratzinger rinuncia all’eredità del fratello Georg

Non è tutto oro ciò che luccica

0
750

Papa Ratzinger rinuncia all’eredità del fratello Georg al Vaticano. Il Papa emerito ha rifiutato l’eredità del fratello Georg. Lo ha riferito il reverendo Johannes Hofmann, il decano della collegiata in cui ha vissuto fino a luglio don Georg Ratzinger, al giornale Bild am Sonntag. “Il pontefice emerito ha dato disposizioni perchè tutto quello che apparteneva al fratello fosse devoluto alla Santa Sede“.

Ratzinger rinuncia all’eredità: a chi vanno i soldi?

Ma non ci sono soldi. Ratzinger rinuncia all’eredità, formatta principalmente da oggetti. Principalmente si tratta di beni materiali: una vasta collezione di libri, di spartiti musicali relativi al coro di Ratisbona, e di altri oggetti. La casa di Ratisbona in cui viveva Georg Ratzinger era di proprietà della collegiata di appartenenza.

“Non ho bisogno di altre cose materiali” Afferma Ratzinger

La decisione di rinunciare: “è perchè non ha più bisogno di accumulare cose materiali, vista la sua età“, riferisce il portavoce. A luglio il Papa emerito aveva voluto intraprendere un viaggio duro, vista la sua età. Raggiunse il fratello nella stanza dell’ospedale in Baviera. Hanno celebrato assieme la messa, sono rimasti una ultima volta assieme. Era la promessa che Joseph aveva fatto a Georg, fratello maggiore, suo confidente e compagno di seminario.

Avrei voluto vedere con i soldi in ballo

Avrei voluto vedere se l’eredità fosse stata composta da soldi. Del resto la Chiesa e i suoi abitanti, non hanno mai rifiutato un po’ di ricchezza in più. La realtà credo sia che non ci sono soldi e in quel caso la rinuncia diventa semplice. Ricordiamoci che il Vaticano possiede più di una Banca, una delle quali presta soldi a destra e a sinistra.

Ratzinger rinuncia all’eredità

Si forse il mio è un ragionamento becero, ma non è che le dimostrazioni del Vaticano siano tanto diverse dalle mie affermazioni. Ricordiamoci l’obolo di San Pietro e le ultime vicende.