Pancake di cannella e uvetta

0
214

Il mix perfetto per i pancake! Fare colazione in modo diverso ogni giorno è un’ottima abitudine. Se avete tempo fare questi pancake di cannella e uvetta è divertente e una gustosa alternativa.

Pancake di cannella e uvetta

INGREDIENTI

  • 1/2 tazza di uvetta
  • 2 cucchiai di semi di lino
  • 90 ml di acqua
  • 1/2 tazza di farina di grano saraceno
  • 1/2 tazza di farina di riso integrale
  • 2 cucchiaini di cannella macinata
  • 1/4 di cucchiaino di pimento macinato
  • 1/4 cucchiaino di noce moscata macinata
  • 1/4 di cucchiaino di sale
  • 2 cucchiaini di lievito in polvere
  • 1 tazza di latte di mandorla
  • Olio di cocco per friggere
  • Composta di bacche estive congelate:
  • 1 tazza di bacche congelate (ho usato ribes rosso e lamponi)
  • 1 cucchiaio di sciroppo d’acero

Pancake vegan banana e cioccolato: una colazione gustosa

PREPARAZIONE

Macinare finemente i semi di lino in un macinino per spezie o in un robot da cucina ad alta velocità, frullarli insieme all’acqua in una piccola ciotola e metterli da parte. La miscela dovrebbe diventare gommosa e gelatinosa. Mescolare i restanti ingredienti secchi in una grande ciotola. Prima di mescolare gli ingredienti umidi, inizia a scaldare una padella a fuoco medio-alto e metti i frutti di bosco congelati in una piccola casseruola a fuoco basso. Mescolate di tanto in tanto e aggiungete lo sciroppo d’acero mentre continuate a preparare le frittelle. Fare un pozzo negli ingredienti secchi e versare la miscela di lino e metà del latte di mandorla. Con una forchetta mescolare insieme il lino e il latte e iniziare lentamente a incorporare la farina. Aggiungere il latte rimanente un po’ alla volta fino a quando tutto è combinato. Mettere 1/2 cucchiaio o giù di lì di olio di cocco nella padella calda e versare poco meno di mezza tazza di pastella per pancake. Friggere per circa 2 minuti fino a quando il fondo è ben rosolato, poi capovolgere e continuare per un altro minuto o due. Tenete le frittelle al caldo sotto il grill finché non le avrete fritte tutte. Servire caldo con la composta di bacche