Pan America vs GS: la Harley contro la regina dell’enduro

La casa americana sfida la BMW nel settore in cui la bavarese ha sempre primeggiato

0
482
pan america vs gs

Harley Davidson Pan America vs BMW GS: il confronto che non ti aspetti. Con il suo modello, la casa americana si lancia in un settore, quello delle maxi enduro, che non aveva mai esplorato prima d’ora. E si trova ad affrontare la moto bavarese, che in questo ambito è una best seller. Come se la cava la novizia contro la veterana? I tedeschi di Auto Bild le hanno messe a confronto, con un esito niente affatto scontato.


Harley Davidson Pan America, la regina delle custom va fuori strada


Pan America vs GS: quali differenze tecniche?

Per il suo debutto nel mondo maxi enduro, la Harley Davidson ha esplorato campi mai affrontati, come ad esempio l’elettronica. La Pan America si basa su un motore inedito per la casa di Milwaukee. Il Revolution Max mantiene le impostazioni tipicamente Harley, come il bicilindrico a V di 60 gradi e la distribuzione ad aste e bilancieri. La “Revolution” sta nell’uso massiccio dell’elettronica, che garantisce una potenza di ben 145 CV. Le sospensioni sono attive, il telaio a traliccio, e l’estetica con il faro squadrato non è propriamente riuscita. Dall’altra parte della barricata, la BMW GS punta più sull’evoluzione che non sulla rivoluzione. Il bicilindrico boxer a raffreddamento misto è sempre lo stesso, affinato nel corso degli anni garantendo una potenza di 136 CV. Anche la “Bimmer” ha le sospensioni attive, con diversi gradi di regolazione. Basteranno alla Pan America le sue credenziali per battere la regina delle maxi enduro?

Il responso di Auto Bild

La rivista tedesca Auto Bild, tramite la divisione Motorrad, ha confrontato su strada e sterrato le due endurone. La sorpresa è che la Pan America si difende bene nell’ambito delle prestazioni. Il motore ha più potenza ed una maggiore fluidità di coppia. E ha anche un suono migliore del boxer, cosa che rende la guida più godibile, Ancora più sorprendente è il responso in fuori strada, dove l’americana svetta sulla tedesca. Con un pulsante, il pilota può abbassare l’assetto della Pan America, cosa che non è possibile fare sulla GS. La bavarese, dal canto suo, si prende la rivincita sulle lunghe percorrenze. Con la sua seduta regolabile, l’ottima integrazione delle valigie laterali e l’ampia seduta per il passeggero, la BMW ha un comfort ben superiore. La Harley è altrettanto regolabile, ma il parabrezza ha troppe vibrazioni, ed il passeggero non sta proprio comodo. In sintesi, la Harley Davidson ha fatto centro al primo colpo con la Pan America, ma la GS rimane ancora l’indiscussa regina delle enduro viaggiatrici.