Ancora una prova solida della Liu Jo Modena che supera la compagine piemontese e chiude al meglio un periodo impegnativo culminato con tre gare nell’ultima settimana. Secondo posto consolidato ulteriormente anche in concomitanza con la sconfitta di Bergamo.

Risultato finale:
LIU•JO MODENA – OPENJOBMETIS ORNAVASSO 3-0
Durata dell’incontro: 1h 16min
Risultati parziali: 25-21, 25-19, 25-22
Primo arbitro: Ubaldo Luciani – Secondo arbitro: Francesco Piersanti
Spettatori: 2452

CRONACA DELLA PARTITA
Primo set.
Sestetto classico per coach Chiappafreddo che schiera Rondon in regia, Fabris opposta, Rousseaux e capitan Piccinini in posto quattro, Ruseva ed Heyrman al centro con Cardullo libero.
Per Ornavasso c’è Signorile al palleggio nonostante i dubbi della vigilia, Muresan opposta, Ikic e la neoarrivata Prsa in banda, Pisani e Chiricchella in posto tre con Ghilardi libero.
Ritmi non elevatissimi in avvio, apre Rousseaux con un attacco da posto quattro ed una pipe, ma la Openjobmetis è sul pezzo e risponde con il primo tempo di Pisani. Sfrutta quando possibile le proprie centrali la formazione ospite, mentre Rondon inizia cercando di mettere in partita le sue attaccanti esterne. Il primo allungo vero si materializza al time out tecnico, con Modena che dal 7-7 vi arriva sul 12-8. Al rientro in campo, però, due attacchi e due muri di Ornavasso riportano la situazione in parità spingendo coach Chiappafreddo a fermare il gioco per parlarci su. Non è il miglior set giocato in stagione per le bianconere che sbagliano qualcosa di troppo in battuta ed in attacco. Le piemontesi, tuttavia, ne approfittano in parte e a loro volta si dimostrano un po’ troppo fallose per spostare il set dal punteggio di equilibrio. Con gli attacchi di Rousseaux e Fabris la Liu•Jo si riprende due lunghezze e sul 20-18, prima della volata finale, anche il tecnico ospite si gioca il primo stop discrezionale. Iniziano anche i cambi tattici con Maruotti in battuta per Ruseva da una parte, Montano Lucumi per Prsa dall’altra parte. A dare un indirizzo al set ci prova quindi Piccinini con due attacchi che dal 21-20 portano sul 23-20 e arriva anche il secondo time out per Bellano. Si supera anche Cardullo in difesa in questo frangente e la capitana bianconera rincara la dose realizzando anche i due punti che chiudono il set con il 25-21 finale.

Secondo set.
Si torna in campo con i sestetti di partenza e l’inizio della Liu•Jo è davvero sprint: 5-0 con Piccinini e Fabris sugli scudi e per coach Bellano è subito il momento di fermare il gioco. Due ace consecutivi dell’opposta croata portano Modena fino al 10-2, vantaggio di fatto mantenuto al 12-5 dello stop tecnico firmato dal pallonetto di Heyrman. Prova a suonare la carica per le giallonere Muresan al rientro in campo. Ornavasso accorcia fino al 13-8 grazie anche a due attacchi della propria opposta, ma è cacciata nuovamente indietro dalla Liu•Jo che vola nuovamente 16-9 costringendo il coach avversario al secondo stop discrezionale. Mantiene un cambio palla fluido Modena e non dà l’opportunità alle ospiti di riavvicinarsi più di tanto. Solo in dirittura d’arrivo Ornavasso inizia a rosicchiare qualche lunghezza di distanza, ma coach Chiappafreddo interrompe tutto sul 23-18 per dare ulteriori istruzioni alle proprie ragazze. Al rientro in campo ci pensa Ruseva a far fruttare la sospensione con il muro che regala una lunga serie di set point alla Liu•Jo. Il primo è cancellato da Montano Lucumi, entrata nel finale per Muresan, ma al secondo ci pensa Rousseaux a chiudere la contesa e portare la gara al cambio campo.

Terzo set.
Si torna in campo con Paggi per Ruseva tra le fila di Modena, mentre dall’altra parte è confermato il sestetto di inizio gara. L’inizio è di nuovo punto a punto come nel primo parziale, ma questa volta è Ornavasso a ‘meritare’ mettendo a terra con costanza il pallone da posto quattro grazie a Ikic e Prsa. Rimane a contatto in questo frangente la Liu•Jo per poi piazzare il ritorno in parità sull’11-11 con il mani fuori di Perinelli, entrata poco prima per Rousseaux. Al time out tecnico, tuttavia, guida ancora Ornavasso che sfrutta la battuta in rete di Fabris. Modena riesce a mettere la testa avanti dopo qualche punto, sfruttando la buona vena di Perinelli e l’ace di Rondon che vale il 15-14. Il sorpasso non cambia, tuttavia, l’andamento del parziale. Si rimane in totale equilibrio fino al muro di Piccinini ed alla fast di Paggi in rigiocata che valgono il 20-18. Può essere un momento decisivo e il coach ospite Bellano si gioca lo stop discrezionale per evitare una fuga decisiva. E’ un momento di ispirazione, però, per Paggi e Rondon cavalca la propria centrale che risponde presente portando la Liu•Jo a chiudere set e partita.

L’MVP dell’incontro, il libero Paola Cardullo: “Non credo che quella di oggi sia stata la mia miglior prestazione fino ad ora, in ricezione ho fatto fatica e loro sono riuscite a mettermi in difficoltà. Forse ho subito un po’ questa cosa e non mi aspettavo il premio per questo motivo. E’ stata comunque una partita dove tutte quante abbiamo avuto un po’ di alti e bassi, siamo state incostanti a livello di squadra, ma bene così perché abbiamo vinto. La mia prova particolarmente buona in difesa? Faccio sempre una valutazione abbastanza complessiva delle partite, valuto il discorso di difesa, ma anche di ricezione. Magari ho fatto qualche salvataggio in momenti importanti, ma poi posso aver fatto anche qualche errore o comunque aver dato qualche palla meno precisa in ricezione in momenti altrettanto importanti”.

La centrale Paola Paggi: “E’ stata una partita piuttosto combattuta, con tanti alti e bassi ed errori. Per fortuna ne siamo venute fuori e sono contenta di aver aiutato la squadra a portare a casa tre punti fondamentali. In alcuni momenti credo che siamo state poco lucide, ma per fortuna nei momenti fondamentali abbiamo reagito bene e questo è quello che a noi serve in questo momento. Una vittoria che consolida il secondo posto? Sì, sono molto contenta, ma ora dobbiamo pensare avanti, alla partita che per noi sarà più importante di tutte con Bergamo. Nel mezzo, però, ci sarà uno stop e la sfida in casa con Forlì che sicuramente è alla nostra partita. Il turno di riposo? Non sarà proprio un riposo totale, caricheremo per forza di cose un pochino in allenamento, ma sicuramente dal punto di vista mentale sarà un piccolo scarico”.

Il tecnico Mauro Chiappafreddo: “Credo che abbiamo sempre avuto sotto controllo il risultato, abbiamo portato a casa i tre punti e questo è stato qualcosa d’importante. Ho avuto anche modo di inserire Perinelli e Paggi, entrambe hanno fatto molto bene. Ora ci sarà un turno di riposo, poi la partita con Forlì e dopo la Final Four di Coppa Italia, appuntamento a cui cercheremo di arrivare più carichi possibili. Cosa ho visto meglio e cosa peggio? Ho visto molto bene il contrattacco, abbiamo avuto un’efficienza molto alta nel fondamentale e di contro abbiamo commesso qualche errore di troppo, soprattutto in battuta. Siamo stati un po’ bassi nel cambio palla, ma alla fine il risultato è quello che conta”.

PROSSIMO APPUNTAMENTO: sabato 15 febbraio, alle ore 20:30 presso il PalaPanini di Modena quattordicesima giornata di Master Group Sport Volley Cup Serie A1 fra Liu•Jo Modena e Banca di Forlì.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here