Pakistan: Shehbaz Sharif eletto primo ministro

0
331
Pakistan: Shehbaz Sharif eletto primo ministro

L’Assemblea nazionale in Pakistan ha eletto Shehbaz Sharif, fratello minore del tre volte primo ministro Nawaz Sherif, nuovo primo ministro. I sostenitori di Khan sono scesi in piazza per protestare contro la “cospirazione straniera che ha destituito l’ex premier”.

Shehbaz Sharif eletto nuovo primo ministro del Pakistan

In Pakistan si è conclusa la tumultuosa settimana di dramma politico che ha visto la rimozione del primo ministro Imran Khan e una crisi costituzionale evitata per un soffio dopo l’intervento della Corte Suprema. Oggi, il Parlamento pakistano ha eletto Shehbaz Sharif nuovo primo ministro. Prima del voto, i legislatori del partito Pakistan Tehreek-e-Insaaf (PTI) di Khan si sono dimessi in massa, cercando di boicottare l’elezione di Sharif. Il PTI aveva presentato Shah Mahmood Qureshi, ex ministro degli Esteri e vicepresidente del partito di Khan, come primo ministro. Le dimissioni di massa richiederanno nuove elezioni supplettive in oltre 100 seggi.

Chi è Shehbaz Sharif?

Shehbaz Sharif ha una reputazione a livello nazionale come amministratore efficace più che come politico, ed è il fratello minore del tre volte primo ministro Nawaz Sherif. Secondo gli analisti Shehbaz, a differenza di Nawaz, intrattiene relazioni amichevoli con l’esercito pakistano, che tradizionalmente controlla la politica estera. Sharif ha guidato lo sforzo dell’opposizione di sfiduciare Khan. Ha promesso che il suo governo migliorerà l’economia e che non accetterà vendetta dagli oppositori politici. Sharif è stato eletto all’Assemblea nazionale nel 2018 e ha guidato il partito Pakistan Muslim League-Nawaz (PML-N) dopo che a suo fratello maggiore è stato impedito di ricoprire cariche pubbliche a vita dopo essere stato ritenuto colpevole di corruzione.

Manifestazioni pro-Khan in tutto il Pakistan

Dopo l’annuncio dell’elezione del nuovo premier, decine di migliaia di sostenitori del PTI e dell’ex premier Khan sono scesi in piazza in diverse città del Pakistan per esprimere il loro sostegno.  I manifestanti hanno affermato di sostenere le parole di Khan, il quale ha detto che la sua sfiducia è “una cospirazione straniera”. In un messaggio su Twitter, Khan ha ringraziato “i pakistani per il loro straordinario sostegno e il loro affetto nel protestare contro il cambio di regime sostenuto dagli Stati Uniti e favorito dai traditori locali”. Secondo l’analista politico Zahid Hussain, queste manifestazioni hanno mostrato che Khan è ancora un leader popolare.


Leggi anche: Pakistan: il premier Khan è stato sfiduciato dal Parlamento