Pakistan: Khan pianifica una marcia per la libertà

0
354
Pakistan: scontri tra polizia e sostenitori dell’ex premier Khan

L’ex primo ministro del Pakistan Imarn Khan ha annunciato una marcia per la libertà. Khan che è stato sfiduciato dal Parlamento e squalificato da cariche pubbliche per cinque anni cerca in tutti i modi di riprendersi il potere.

L’ex premier del Pakistan Khan annuncia una marcia per la libertà

Non c’è pace in Pakistan. Il paese è alle prese con una crisi economica, carenza di cibo e devastanti inondazioni senza precedenti che hanno ucciso 1.725 persone, sfollato centinai di migliaia di persone e innescato un’ondata di malaria. A tutto questo si aggiunge anche una profonda crisi politica, iniziata con il voto di sfiducia contro il premier Imran Khan, che rende il Pakistan ingovernabile. Lo scorso aprile, il premier Khan è stato sfiduciato dal Parlamento e al suo posto è stato eletto Shehbaz Sharif. Khan ha affermato, senza presentare prove, che la sua estromissione è un complotto guidato dagli USA.

L’ex primo ministro è stato anche accusato di violazione della legge antiterrorismo dopo aver pronunciato un discorso in cui ha minacciato alti ufficiali di polizia e un giudice.  Nei giorni scorsi, la commissione elettorale del Pakistan ha squalificato l’ex primo ministro Khan da cariche pubbliche per cinque anni, dopo aver scoperto che aveva venduto illegalmente doni statali e nascosto beni come premier.

Khan tuttavia non si arrende e cerca in tutti i modi di tornare a guidare il Pakistan. L’ex premier ha infatti annunciato una marcia per la libertà, promettendo di mobilitare “il più grande mare di persone” che la nazione abbia visto nel tentativo di sollecitare le autorità della coalizione guidata da Sharif a indire elezioni anticipate. “Sto marciando come parte della più grande lotta per la libertà nella storia del Pakistan”, ha detto Khan.

L’attuale premier Sharif ha affermato che Khan si è rivelato “il più grande ladro della storia”. Ha poi detto che “durante i suoi quattro anni di mandato come Primo Ministro ha solo seminato il caos”. Sharif ha anche detto che sono stati mobilitati oltre 13mila agenti e 8mila paramilitari per supervisionare la sicurezza lungo il percorso della marcia.  


Leggi anche: Pakistan: il premier Khan è stato sfiduciato dal Parlamento

Ex primo ministro pakistano Khan accusato di violazione della legge antiterrorismo