Pakistan: il premier Khan è stato sfiduciato dal Parlamento

0
329
Pakistan: il premier Khan è stato sfiduciato dal Parlamento

Il Parlamento del Pakistan ha sfiduciato il premier Imran Khan. Il Parlamento si riunirà lunedì per eleggere il nuovo primo ministro. Il nuovo premier avrà il compito di formare un governo ad interim, che sarà incaricato di organizzare le elezioni.  

Pakistan: il Parlamento ha sfiduciato il premier Khan?  

Il primo ministro pakistano Imran Khan è stato sfiduciato dal Parlamento ed è stato destituito dalla sua carica. Il Parlamento ha posto fine al “tumultuoso” mandato di Khan dopo settimane di alto dramma politico e giorni di caos costituzionale, che avevano coinvolto anche la Corte Suprema. La Corte era stata infatti chiamata a decidere sulla decisione di Khan di interrompere il precedente voto di sfiducia contro di lui e sciogliere il Parlamento. Giovedì, la Corte Suprema ha pronunciato uno storico verdetto contro il primo ministro, dichiarando illegali le azioni di Khan.

L’ufficio di segreteria dell’Assemblea nazionale ha annunciato che il Parlamento si riunirà lunedì per eleggere il nuovo primo ministro. L’opposizione ha nominato come suo candidato Shahbaz Sharif, presidente del partito “Lega musulmana del Pakistan Nawaz” (Pml-N). Dopo la nomina del nuovo primo ministro sarà formato un governo ad interim incaricato di organizzare le elezioni.

La fine politica di Khan

Imran Khan è stato eletto nel 2018 grazie anche, secondo l’opposizione, dell’aiuto dei militari. Tuttavia, ora Khan sembra aver perso il sostegno del potente esercito pakistano. Recentemente l’esercito aveva litigato pubblicamente con il premier per incarichi militari di alto livello e decisioni politiche.

Le tensioni tra l’esercito e Khan si sono intensificate dopo che il primo ministro, di fronte ad una possibile sconfitta nel voto di sfiducia, ha denunciato un complotto guidato dagli USA per rimuoverlo come punizione per il suo viaggio in Russia e la politica estera neutrale. Come prova del complotto, Khan ha sventolato una lettera in una manifestazione pubblica a Islamabad il 27 marzo. Ha sostentuto che gli USA avevano lanciato un avvertimento diplomatico al Pakistan per rimuoverlo dalla carica di primo ministro. La missiva diplomatica, la presunta minaccia degli USA e l’affermazione di Khan secondo cui la sfiducia faceva parte di una cospirazione guidata da Washington hanno sconvolto la politica e le relazioni civili-militari del Pakistan.

Khan non ha però solo perso il sostegno dei militari, ma anche il sostegno degli alleati della coalizione di governo, negandogli di fatto la maggioranza di cui aveva bisogno per sconfiggere il voto di sfiducia. L’insoddisfazione per Khan è cresciuta con l’aggravarsi della crisi economica e un’inflazione alle stelle.


Leggi anche: Pakistan: Corte Suprema dichiara illegale la decisione del premier Khan

Pakistan: ore cruciali per il destino della politica

Il primo ministro pakistano si recherà in Russia