Pakistan: Corte Suprema dichiara illegale la decisione del premier Khan

0
262
Pakistan: Corte Suprema dichiara illegale la decisione del premier Khan

La Corte Suprema del Pakistan ha dichiarato illegale la decisione del primo ministro Khan di sospendere un voto di sfiducia contro di lui e di sciogliere il parlamento. La Corte ha anche ordinato il ripristino dell’Assemblea nazione. Il primo ministro, ora, dovrà affrontare il voto di sfiducia.

Corte Suprema del Pakistan dichiara illegale la decisione del premier Khan?

La Corte Suprema del Pakistan ha stabilito che la decisione del presidente di sciogliere il Parlamento su raccomandazione del primo ministro Imran Khan era illegale. La Corte ha anche ordinato il ripristino dell’Assemblea Nazionale. La decisione della Corte Suprema era attesa da giorni, dopo che Khan aveva bloccato la votazione che avrebbe potuto sfiduciarlo. Ora, dopo la decisione della Corte, Khan dovrà affrontare il voto di sfiducia. L’Assemblea nazionale dovrebbe infatti riunirsi sabato. Il primo ministro dovrà affrontare una sua possibile uscita dal governo. Khan dovrà dimettersi se 172 membri del parlamento su 324 voteranno contro di lui. In una sessione simulata tenuta dall’opposizione il 3 aprile, più di 190 legislatori hanno votato contro Khan.

Dal canto suo, Khan ha promesso di continuare a “combattere”. Il premier ha convocato una riunione di gabinetto federale e dei legislatori del partito al governo Tehreek-e-Insaf (PTI) per definire una futura linea d’azione. Khan ha anche annunciato che oggi si rivolgerà alla nazione. Secondo alcuni, potrebbe annunciare le sue dimissioni per evitare il voto di sfiducia.


Leggi anch: Pakistan: ore cruciali per il destino della politica