Pajęczno (Polonia) – Uomo semina panico con un carrarmato T-55 Russo in un piccolo paese nella regione di Lodz

0
536

I residenti hanno segnalato alla polizia la presenza di un vecchio T-55 russo che sfilava per le strade di un paesino nei pressi di Lodz.

Un uomo ubriaco ha deciso di “invadere” un paesino polacco con un vecchio carro armato sovietico. E’ successo a Pajęczno, nella provincia di Lodz, quando nella nottata di sabato 15 giugno i residenti hanno segnalato alla polizia la presenza di un T-55 russo che sfilava per la città. Adesso il guidatore rischia fino a 8 anni di carcere. Il carro armato, invece, è stato spostato in un deposito.

Secondo le prime ricostruzioni pare sia stata una bravata dettata dall’emozione nel trovarsi a tu per tu con un veicolo militare, in un luogo isolato e con troppo alcol in corpo. Il carro armato doveva infatti essere trasportato in un museo ma, a causa di un guasto improvviso dell’autorimorchio sul quale era stato caricato, è rimasto fermo in una piccola cittadina polacca di 6000 abitanti. Così l’autista del camion, bloccato in un tranquillo borgo nel cuore della Polonia, ha deciso di trascorrere un sabato sera “alternativo” alla guida di un veicolo da guerra di sessant’anni fa.

La polizia ha trovato una scena insolita al momento dell’intervento: il T-55 era fermo al centro della strada principale del paese e il guidatore era in piedi vicino alla torretta, in stato di completa alterazione psicofisica. Gli agenti l’hanno arrestato e adesso rischia 2 anni di carcere per guida in stato d’ebbrezza e 8 anni per “condotta potenzialmente disastrosa“. Ad aggravare ulteriormente la situazione, il carro armato era sprovvisto di assicurazione e il conducente non possedeva la patente adatta per guidarlo. L’uomo è stato costretto anche a pagare le spese di prelievo e trasporto del veicolo militare in un deposito, in attesa di mandarlo definitivamente in pensione nel parcheggio di un museo.

 

Commenti