Pagan Poetry: collezione SS23 di Apnoea

Apnoea ha presentato la nuova collezione Pagan Poetry: la storia di una sirena che diventa simbolo di libertà e delle caratteristiche principali dell'azienda di Napoli.

0
309
Apnoea Pagan Poetry
Collezione Pagan Poetry di Apnoea (Foto concessa da ufficio stampa).

Apnoea ha presentato la nuova collezione Primavera-Estate 2023. Si intitola Pagan Poetry ed è una sorta di viaggio immaginario fino alle origini della casa di moda napoletana. La storia si sofferma su una sirena che si chiama proprio Apnoea. Non è però la sirena tradizionale, la figura mitologica che tutti conosciamo, ma è una creatura che sente il bisogno di andare oltre di essere libera. Un simbolo che rappresenta desideri che razionalmente sembrano impossibili da raggiungere e contrapposti tra loro.

Innovazione e tradizione in Pagan Poetry di Apnoea

La sirena Apnoea di Pagan Poetry, dunque, è colei che si unisce al concetto di libertà, rappresentando così la natura ibrida del brand. L’azienda, infatti, unisce nuove idee alla tradizione e, un po’ come avviene nella città di Napoli, nelle creazioni il sacro della moda si fonde con il profano. E così, tessuti tipicamente maschili come gabardine, popeline, bull e denim, si sposano sapientemente con pizzi macramè in cotone, tulle e pizzi stretch. Si hanno così dei capi patchwork che sono il marchio di fabbrica di Apnoea: shape, volumi, coulisse, impunture a contrasto, cinture e soprattutto le geometrie che risultano più delicate per il ricorso a tessuti romantici.

Astorflex donna SS23: nuove scarpe versatili e sostenibili

Una sirena che diventa splendida eroina e simbolo di alta moda

In Pagan Poetry sono presenti dettagli come corde e anelli triangolari che richiamano il mondo della nautica. E rendono omaggio a quanto accade nella Sirenetta di Andersen dove, in seguito ad un naufragio, la protagonista porta in salvo il principe. Da questo momento comincia a collezionare oggetti appartenenti al mondo umano. Nella storia portata in passerella da Apnoea, la sirena tiene per sé tessuti e materiali per crealizzare degli abiti tutti suoi. In questo modo mette in mostra un gusto romantico ma anche grunge e cyborg che la rende una sorta di eroina. Non a caso, la figura della sirena campeggia anche su alcune magliette del brand napoletano, come fosse un’antica incisione pagana.