Ospitiamo gli uccellini sui nostri balconi, ecco come fare

Alcuni accorgimenti per trasformare il nostro balcone in un luogo accogliente

0
1598

Avete fatto caso quanti uccellini si stanno godendo felici questi giorni di primavera? Sembrano tanti di più rispetto agli altri anni, forse questa clausura forzata per gli uomini ha proprio risvegliato la natura. La mattina possiamo sentirli anche in città con il loro bellissimo cinguettio, una musica che allieta il paesaggio urbano, deserto dai soliti rumori e dal traffico.

Se avete un balcone

Approfittando dunque di questa situazione, proviamo a trasformare il nostro balcone in un luogo più accogliente per loro? Un piacevole passatempo unito ad un’azione davvero utile per tutti quei piccoli uccelli che passano dalle nostre vie. Non occorre avere grandi spazi, ma anche un piccolo terrazzo può risultare ottimo per questo scopo e per il nostro divertimento. Riusciremo a creare sicuramente un luogo accogliente per loro, dove fermarsi per riposarsi e rifocillarsi.

Quali sono gli accorgimenti da seguire

Per creare un luogo confortevole per la sosta degli uccellini, occorre seguire degli accorgimenti per attirarli più facilmente. Occorre mettere a disposizione ovviamente acqua e cibo, delle piante particolari e creare magari dei nidi speciali.

Acqua e cibo

Fondamentale è posizionare in un punto ben visibile una o più vaschette di acqua fresca e anche delle mangiatoie, così arrivando da noi, si sentiranno davvero coccolati e sicuri. Per quanto riguarda il cibo è molto carina la soluzione di costruire delle piccole strutture in legno magari coperte, con una sorta di tettuccio. Volendo si possono anche appendere e per gli uccellini più piccoli sarà proprio l’ideale. Inoltre, sarà un modo per scoraggiare altre specie più grandi e a volte fastidiose come i piccioni, che nelle nostre città arrivano ad un numero davvero elevato. Una bella idea per passare il tempo di questi giorni di chiusura forzata è anche quello di realizzarle con le nostre mani e con materiali di riciclo, facendosi aiutare dai bambini, che sicuramente si divertiranno moltissimo. Recuperare ad esempio bottiglie, piatti e bicchieri di plastica oppure anche bottiglie di vetro potrà essere un’ottima idea.

Quali piante possiamo scegliere?

Fare una scelta di piante e fiori è utile perchè i loro colori e i loro profumi attireranno molti uccellini. Possiamo piantare anche le erbe aromatiche, ma soprattutto piante che hanno dei semi che possono aiutare gli uccelli a sfamarsi. Una di queste piante ad esempio, potrebbe esser il girasole, oppure l’echinacea o la rosa canina.

Gli esperti consigliano poi queste: 

  • Zinnia
  • Girasole messicano (Tithonia diversifolia)
  • Solidago (Solidago virga aurea)
  • Astro (Aster L.)
  • Borracina maggiore (Sedum telephium)
  • Rosa canina (Rosa canina)
  • Coreosside (Coreopsis)
  • Rudbeckia (Rudbeckia hirta)

Il girasole in particolare, è forse il primo fiore che possiamo considerare adattissimo al nostro caso proprio per i suoi semi. Nel periodo estivo infatti, questa pianta produce delle grandi corolle che al loro interno contengono molti semi, una vera ghiottoneria per gli uccellini. E’ riconosciuto che alcune specie ne vanno davvero matti, come il verdone, la cinciallegra, il picchio muratore, il ciuffolotto e il frosone.

Sagome anti-collisione

Se avete grandi vetrate attorno alla vostra casa è utile creare una difesa per gli uccellini che nel loro viaggio potrebbero non accorgersi di questi ostacoli e andarci a sbattere. Esistono in commercio varie tipologie di sagome o di adesivi che possiamo utilizzare. In genere sono rappresentati grandi uccelli di colore nero, come se si trattasse di un rapace. Questa accortezza eviterà così che gli uccellini si facciano male.

Nidi

Altra azione sicuramente apprezzata dai pennuti, sarà quella di posizionare dei nidi per accogliere anche le coppie che magari vorranno creare sul nostro balcone la propria famiglia. In questi nidi i piccoli, saranno al sicuro e potranno essere sfamati e protetti dai genitori. Si possono trovare facilmente oppure, sicuramente più divertente, possiamo costruirli. Se sapete lavorare a maglia il gioco è fatto, ci sono tanti modi carini di realizzarli, online possiamo seguire passo passo tutte le indicazioni per un buon risultato. Altrimenti se si preferisce, si possono acquistare già pronti.

Avete seguito tutte queste indicazioni? Allora il vostro balcone è pronto, non resta che aspettare gli ospiti. Magari nel frattempo procuratevi un binocolo, così potrete anche osservarli da vicino e giocare ad individuare le varie specie.