Orban: Ungheria aperta a pagare il gas russo in rubli

0
345
Orban: Ungheria aperta a pagare il gas russo in rubli

Il premier ungherese, Viktor Orban, che ha vinto il quarto mandato consecutivo, cerca ancora una volta di mantenere “forti” legami con il presidente russo Putin. Orban ha condannato l’invasione russa dell’Ucraina. Tuttavia finora si è astenuto da qualsiasi critica verso Putin. Ora, Orban, schierandosi di fatto contro l’UE, ha annunciato che l’Ungheria è aperta a pagare il gas russo in rubli.

L’Ungheria è aperta a pagare il gas russo in rubli: cosa ha affermato Orban?

Il primo ministro Viktor Orban ha annunciato che l’Ungheria è pronta a pagare in rubli il gas russo. Tale dichiarazione aumenterà le tensioni tra Budapest e Bruxelles. L’UE ha infatti affermato che si oppone alla richiesta di pagamento in valuta russa, in quanto ritenuta un “ricatto” da parte del Cremlino. Il ministro degli Esteri ungherese, Peter Szijjarto, ha però sottolineato che le autorità dell’UE “non hanno alcun ruolo” da svolgere nell’accordo di fornitura di gas tra Budapest e Mosca, che “si basa su un contratto bilaterale tra le unità della MVM di proprietà statale ungherese e di Gazprom”.

Il premier Orban ha anche affermato che il presidente russo Vladimir Putin “ha i presupposti” per incontrare i leader di Ucraina, Francia e Germania. Orban ha detto che, durante la sua conversazione telefonica con Putin, ha “suggerito al presidente russo di annunciare immediatamente un cessate il fuoco”. Secondo Orban, la risposta di Putin sarebbe stata positiva, ma il presidente russo avrebbe chiesto delle condizioni. Tuttavia, il premier ungherese non ha approfondito le “precondizioni” menzionate.


Leggi anche: Elezioni in Ungheria: vince ancora Orban